Pubblicato il: 6 settembre 2017 alle 7:00 am

Finite le vacanze, si ricomincia: è l’ora di rimettersi in forma Il poco movimento, l’abuso di cibi “saporiti” e magari qualche cocktail di troppo hanno procurato danni alla linea. La parola d’ordine è: depurarsi

A cura della dottoressa Teresa Esposito*

La prova costume l’abbiamo lasciata il 30 agosto, ma adesso ci aspetta la “remise en forme”! Il poco movimento, l’abuso di quei cibi “saporiti” e magari di qualche cocktail, hanno fatto i loro danni sulla linea! Al rientro a casa dalle ferie, la parola d’ordine è solo una: depurarsi! Finite le vacanze è difficile tornare alla quotidianità e darsi nuovamente delle regole, soprattutto alimentari. Le vacanze estive sono un momento di svago e relax, ma spesso si tende ad eccedere a tavola, tra cibo e cocktail in spiaggia… così, al nostro rientrare a casa, ci rendiamo conto che pesiamo di più.

È il momento di rimettersi in forma e farlo in poco tempo. Depurarsi è la parola d’ordine! In vacanza perdiamo il controllo con il cibo: ne assumiamo una maggiore quantità mangiando spesso fuori casa. Tornati a casa ci sentiamo gonfi e pesanti e spesso con qualche chilo in più, anche a causa di qualche bicchierino di troppo bevuto con gli amici.

Come fare per ripartire? Per qualche giorno bevete molta acqua e consumate molta frutta e verdura, evitando pietanze elaborate e fritture: no ai grassi. In questo modo ritroverete subito le energie per ritornare ad affrontare gli impegni quotidiani. Tra i vegetali preferite i broccoli, che aiutano a liberare l’organismo dalle tossine. Tutte le verdure a foglia verde: insalata, spinaci, sedano, carciofi che contengono clorofilla e aiutano a depurare fegato e cistifellea. Inoltre svolgono un’azione diuretica eliminando le tossine. Le barbabietole sono invece ricche di vitamina B e C oltre a betacarotene, zinco, magnesio, calcio, tutti elementi che aiutano a depurare l’organismo.

Limitate i carboidrati e assumete dai due ai tre cucchiai di olio extravergine al giorno per condire i pasti. Eliminate per qualche giorno caffè, alcool, bevande gassate e limitate anche il consumo di sigarette: in questo modo aiuterete l’organismo a depurarsi più velocemente e in modo più efficace. I cibi ricchi di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, ci aiutano nel riattivare il metabolismo. Quindi sì a mandorle, pollo, bresaola, tonno fresco e parmigiano.

Importante riequilibrare e favorire il corretto funzionamento dell’intestino, compromesso nel periodo estivo dal caldo e dalle cattive abitudini, inserite nella dieta yogurt, fermenti lattici, prebiotici ma anche legumi e fiocchi d’avena che aiuteranno a sgonfiare la pancia. Sì a tisane depurative e drenanti come la tisana al finocchio, che elimina il gonfiore addominale e favorisce la digestione, la tisana alla betulla, dall’effetto drenante, ma anche tè verde, ovviamente senza zucchero.

Ricordate poi di ridurre le porzioni di cibo di un terzo ed evitate di consumare la prima cosa che trovate in frigo, ma scegliete bene i cibi e mangiate senza divorare qualsiasi cosa. Importante fare un po’ di movimento.

L’importanza del riposo. Ma oltre all’alimentazione è importante recuperare i ritmi giornalieri soprattutto in merito al sonno: dormite almeno 7 ore a notte e cercate di andare a letto e alzarvi alla stessa ora, almeno per 15 giorni. In questo modo il vostro organismo comincerà a recuperare i vecchi ritmi aiutandovi ad affrontare al meglio la stagione fredda. Inoltre non dimenticate una regolare attività fisica, un po’ di movimento è indispensabile per rimettersi in forma in poco tempo: un modo per attivarsi subito dopo le vacanze. All’inizio sarà sufficiente anche una passeggiata a passo svelto mezz’ora al giorno così da recuperare forma e energia fin dai primi giorni.

Come disintossicarsi. Dopo le vacanze, per perdere i chili accumulati, è importante depurarsi seguendo una dieta ipocalorica: un’alimentazione leggera che vi aiuterà a perdere dai 2 ai 3 chili in poco tempo.

Colazione. Innanzitutto è bene ribadire che non bisogna mai saltare la colazione perché eliminare i pasti non fa dimagrire, ma vi fa arrivare a metà giornata affamati. Per la prima settimana fate colazione con latte e caffè con l’aggiunta di cereali o con due fette biscottate con marmellata. A metà mattina concedetevi poi uno spuntino: andranno bene uno yogurt o un frutto.

Pranzo. Per pranzo concedetevi un piatto di pasta (70 grammi) con condimenti semplici come pomodoro e basilico accompagnati da un cucchiaino di olio extravergine di oliva. In alternativa potete scegliere pasta o riso con verdure a vostra scelta, ad esempio spinaci o zucchine. Prima del pasto mangiate un piatto di insalata che aumenterà il senso di sazietà, facendovi mangiare di meno. A metà pomeriggio, come spuntino, mangiate qualche mandorla o un bicchiere di succo d’ananas per spezzare la fame.

Cena. Per la cena andranno bene 200 grammi di carne o pesce alla piastra o al forno con contorno di verdure crude o leggermente scottate condite con un cucchiaio di olio extravergine di oliva: accompagnate il pasto con una fetta di pane integrale. Nelle settimane successive cercate di mantenere questo regime alimentare concedendovi ogni tanto una pizza o un gelato alla frutta come strappo alla regola.

*Medico chirurgo, dietologa

neifatti.it ©