Pubblicato il: 9 settembre 2017 alle 7:30 am

Marilyn, la diva che incantò il mondo, in mostra a Roma Un’anteprima nazionale rivela alla Città Eterna una Marilyn Monroe mai vista prima, da ricordare con rispetto e senza pregiudizi

di Giulia Troili.

Roma, 9 Settembre 2017 – Dopo il grande successo riscosso due mesi fa, torna di nuovo a Roma al Palazzo Degli Esami, fino al 25 novembre, la mostra che celebra una delle artiste più amate di sempre: Marilyn Monroe, la grande diva di Hollywood, sinonimo di bellezza senza tempo e femminilità, capace di coinvolgere pubblico maschile e soprattutto femminile. L’esposizione si snoda tra oltre 300 effetti personali che rivelano molti dettagli sin dall’infanzia e dei sogni della ragazza di nome Norma Jeane Mortenson Baker, in arte Marilyn Monroe.

Lo scopo della mostra è quello di trasmettere al visitatore una rilettura piuttosto capovolta della Monroe, in effetti la sua vita privata è messa più in evidenza rispetto a quella della “Star”. I documenti e gli oggetti personali dell’attrice, molti dei quali provenienti dalla sua casa della 5th Helena Drive in Los Angeles-California, raccontano quanto la Marilyn privata fosse persona intensa, guidata da notevole istinto e pragmatismo e soprattutto capace di decidere in autonomia per la sua carriera. Si scopre così la forza intima di una donna che ha saputo andare controcorrente; un carattere molto determinato e ambizioso, quasi una rarità per una donna in quel periodo, anche se purtroppo i media da sempre hanno voluto marcare soltanto la Monroe spesso incline alla depressione, fortemente fragile e incapace di controllare le proprie afflizioni e i propri turbamenti.

Considerati gli usi e costumi degli anni Cinquanta e Sessanta la Monroe si trovava spesso in confronto continuo con un mondo che decideva con i pantaloni; è stata la prima donna che ha avuto il coraggio di rompere i tabù e i limiti del sex appeal, non a caso viene considerata una grande pioniera dell’emancipazione femminile, un mito che sopravvive e che convive con la conquistata libertà delle donne di oggi.

Nonostante sia trascorso più di mezzo secolo dalla scomparsa, il suo stile è decisamente intramontabile, Marilyn è la donna che ha segnato con più forza la storia della moda e della seduzione, l’abito plissettato svolazzante di Chiffon, le sue scarpe di raso, le gocce di Chanel n°5 e molto altro, sono ancora oggi fonte d’ispirazione per moda, film, pubblicità.

Un alone di mistero, tuttavia, continua ad avvolgere la morte di Marilyn Monroe, stroncata all’età di 36 anni, nel pieno della sua carriere e del suo successo. Il suo caso fu “frettolosamente archiviato”, ci sono ancora tante domande senza una risposta ufficiale ma una cosa è certa, Marilyn con il suo fascino innato è più viva che mai e continua a far sognare oggi come allora.

neifatti.it ©