Uno scienziato italiano fornisce una soluzione di adattamento al clima basata sul ‘potere della pasta’ per l’Africa occidentale Il progetto di ricerca sull'impronta genetica ha utilizzato tecniche di riproduzione molecolare non-GM per sviluppare una serie di varietà di grano duro in grado di sopportare una temperatura costante di 35-40 gradi

di Danilo Gervaso.

Nouakchott (Mauritania), 18 Novembre 2017 – Ci troviamo in uno Stato in cui dei 103 milioni di ettari di superficie territoriale, tre quarti sono costituiti dal deserto del Sahara. L’agricoltura è concentrata nel meridione del paese, lungo il fiume Senegal e i suoi affluenti, dove si coltiva soprattutto riso. Continua a leggere