Pubblicato il: 16 settembre 2018 alle 8:00 am

Capelli bianchi, simbolo di saggezza e di esperienza La capigliatura brizzolata da sempre rappresenta l’emblema di una persona capace di affrontare la vita in maniera adeguata. Forse è stata la natura stessa a volere questa impronta di autorevolezza. Anche in chi si tinge?

di Giosuè Battaglia.

Roma, 16 Settembre 2018 – Da sempre il colore dei capelli è considerato un indice particolare per la personalità dell’individuo, non a caso spesso, specialmente le donne, cambiano il loro colore per apparire al primo impatto in modo diverso rispetto alla loro personalità. Sì, perché la donna conta molto sull’apparenza. L’uomo invece non è molto attratto dal fatto di dare un diverso colore ai suoi capelli, se non quando essi diventano bianchi per il passare del tempo, allora sì che il mostrare la propria presunta età lo fa ricorrere alla tintura in modo da nascondere i suoi anni. Sono molti a ricorrere alla tintura per cercare di nascondere la propria età avanzata e, a meno che i tratti somatici del viso non dicano diversamente, si sottopongono volentieri alla trasformazione del colore. E’ vero anche che molti giovani mostrano con fierezza il loro naturale “brizzolato”. Comunque in ogni caso, il colore naturale dei capelli, dalla nascita e in ogni fase della vita, rappresenta un grande indicatore del proprio status. E’ da prendere in grande considerazione il colore bianco dei capelli che si mostra a una certa età e che è sinonimo di esperienza. Non a caso nelle questioni che abbisognano di una certa considerazione, si usano le frasi come: «Proprio lei, che ha i capelli bianchi?» oppure «Lei può capire perché ha i capelli bianchi». Espressioni che simboleggiano vita vissuta ed esperienze acquisite, che hanno portato l’individuo a saper valutare e a conoscere eventi della vita perché vissuti in un ampio arco di tempo.

I capelli bianchi hanno da sempre rappresentato il sapersi atteggiare in qualsiasi momento e la serietà che spetta ad un vissuto, perché fa parte di un completamento non solo personale, ma un modo di fare da mettere a disposizione del simile e per questo degno di ogni rispetto. Forse veramente la natura ha voluto dare attraverso il colore bianco dei capelli, un’impronta del modo di atteggiarsi a una certa età, un segnale del ciclo di vita che si conclude con il bagaglio acquisito in modo da rendere maturo il trapasso dalla vita terrena per ogni individuo. Tuttavia, il capello bianco rappresenta ancora indice di esperienza se viene “camuffato”?

neifatti.it ©