Pubblicato il: 14 ottobre 2018 alle 7:00 am

L’occulto, ovvero l’irrazionale scorciatoia della mente Prima o poi anche i più scettici fanno ricorso a maghi, cartomanti e fattucchiere quando non trovano soluzione ai problemi più angosciosi. Persino i cattolici si lasciano affascinare...

di Giosuè Battaglia.

Roma, 14 Ottobre 2018- E’ nell’immaginario collettivo l’esistenza di forze occulte, che possono tutto quando vengono evocate in circostanze particolari. Anche i più scettici nel credere a queste particolari forze, prima o poi, ne fanno ricorso o per convincimento proprio o perché indirizzati da altri. Nella maggior parte dei casi, ad esse si fa ricorso quando si sono percorse, senza esiti, tutte le strade che non hanno risolto il problema. E’ il caso di quando tutte le cure mediche seguite hanno dato forfait e quindi si ricorre a maghi, fattucchiere e personaggi che vendono i loro “poteri” e che vivono di espedienti per sbarcare il lunario. Purtroppo anche se viviamo un’epoca lontanissima dal Medioevo esiste ancora una forma di credenza, che tende all’occulto. L’avvicinamento all’esoterico è sempre in crescendo, in quanto si è sempre alla ricerca della soluzione, nonostante si vive in un presente che corre sul computer. Forse è proprio il mondo virtuale che porta ad un certo tipo di attaccamento sempre più cruento, perché il computer è un contenitore di informazioni sul quale si veicolano modi d’informazione che colpiscono più individui, permettendo una ricerca più ampia dei personaggi che praticano questo mondo.

La società presente vive vicissitudini ancora più forti del passato, a causa del diverso modo di pensare e di atteggiarsi in un mondo in evoluzione e quindi cresce sempre più il desiderio del soddisfacimento di bisogni. Tutto questo desiderio, però, non può essere soddisfatto appieno per diversi motivi, per cui l’impossibilità di ottenere il tutto, sfocia nel mondo dell’occulto. Allora si rivolgono a questo mondo ragazze in cerca di marito per coronare il sogno del matrimonio, non badando molto se il futuro marito manca di alcune caratteristiche, una volta peculiari, che soddisfino la ricerca, badando poco all’aspetto fisico, alle abitudini, allo stato sociale oppure allo stato di celibe, di divorziato, con prole. Allora ci si rivolge sempre più ai personaggi che manipolano coi loro “poteri” la ricerca “dell’anima gemella” o far divorziare poi il tanto desiderato “sposo o sposa”. Allo stesso modo, si rivolgono ai personaggi dell’esoterismo individui che cercano un rimedio a qualsiasi altro desiderio di difficile soluzione, anche se alla fine rimangono insoddisfatti del risultato deludente. Fra i più che si rivolgono a questo mondo arcano ci sono molti cattolici nonostante i principi dettati dalla fede.

Quando a questi cattolici quando viene loro chiesto il perché dell’avvicinamento a questo mondo, rispondono: «Se esiste il bene, esiste anche il male», dimenticando che il professare la fede cristiana è un’appartenenza al bene e che preclude la strada al male. Ma in generale in questo mondo in cui si vive, che da risposte ad ogni evento della vita, può mai esistere un uomo che abbia poteri sovrannaturali rispetto ad altri? Se così fosse, sarebbe il padrone dell’universo.

neifatti.it ©