Pubblicato il: 31 dicembre 2018 alle 7:00 am

Capodanno, dove costa di più? Miami, la meta più cara. Chi è partito per Bogotà, Kuala Lumpur o Hanoi, ha optato per vacanze più economiche

di Giulio Caccini.

Roma, 31 Dicembre 2018 – In Italia, da giorni, sono in moto le macchine statistiche per capire quanto si spenderà a Capodanno tra cenone, veglione, eccetera (si stima che per il cenone di fine anno saranno destinati alla tavola 82 euro in media a famiglia, con un calo del 7% rispetto allo scorso anno).

Contemporaneamente hanno acceso i motori le varie associazioni di consumatori con le raccomandazioni per evitare truffe e per difendersi da costi eccessivi.

Più o meno la stessa cosa accade nel resto del mondo. Dove, però, vi sono località note proprio per essere particolarmente care.

Un esempio è Miami. Negli Usa dicono: se vuoi cominciare il 2019 risparmiando, ti consigliamo di stare lontano da Miami a Capodanno.

Per saperne di più abbiamo consultato Cheaphotels.org, che ha condotto un sondaggio confrontando i prezzi degli hotel in 50 città del mondo. Sono state esaminate le tariffe delle sistemazioni in camera doppia più economiche, disponibili nel periodo tra il 30 dicembre e il 2 gennaio, presso hotel a tre stelle o più, con una posizione nel centro città e una media di recensioni positive degli ospiti.

I risultati sono stati inseriti in un elenco delle città più costose e Miami è al primo posto. Secondo il sondaggio, infatti, la celebre città della Florida famosa per le spiagge e per Ocean Drive, è la destinazione più cara al mondo per festeggiare il Capodanno con una tariffa notturna di 281 dollari a notte.

Dopo Miami c’è Sydney al secondo posto e Dubai al terzo, con 274 e 272 dollari a notte, rispettivamente.

Oltre a Miami, New Orleans, New York City e Nashville sono le città degli Stati Uniti classificate tra le prime 10 destinazioni di Capodanno più costose. Anche Chicago, che aveva un costo medio di 104 dollari a notte durante le vacanze, è più cara di Roma (85 dollari) e Tokyo (87 dollari) sempre secondo Cheaphotels.org.

Il sondaggio ha anche esaminato le località che hanno aumentato le tariffe alberghiere per le vacanze di Capodanno. Mentre 175 dollari a notte a Taipei per celebrare il nuovo anno sembra una cifra ragionevole rispetto a Miami, c’è da considerare che si tratta di una cifra aumentata di quasi il 500 per cento rispetto a quello che sarebbe un soggiorno nella stessa struttura a gennaio. Anche Edimburgo ha aumentato i prezzi degli hotel, mediamente del 423% durante le vacanze di Capodanno, ottenendo una media di 204 dollari a notte in un hotel del centro.

Se quello che si cerca è un hotel economico a Capodanno, la cosa migliore da fare è puntare su Bogotà, la capitale della Colombia. Gli hotel hanno un tasso medio di 27 dollari a notte durante questi giorni. Buenos Aires, Kuala Lumpur, Doha e Hanoi offrono tariffe per gli hotel che sono meno di 50 dollari a notte durante le vacanze.

neifatti.it ©