“Cara madre, ho deciso: mi voglio cambiare” Che ne è dei buoni propositi per l’anno nuovo? E cosa penserebbe di noi oggi il bambino che eravamo che scriveva le letterine ai genitori?

di Caterina Slovak.

Roma, 1 Gennaio 2019 – Chi è stato bambino negli anni ’60-’70, sicuramente ricorderà le letterine che si mettevano sotto il piatto, piene di teneri disegni e luccichii. Come quella di Lucariello nell’indimenticabile Natale in casa Cupiello, cominciavano sempre con “Prometto di essere più buono…”. Ma poi? Continua a leggere