Pubblicato il: 11 gennaio 2019 alle 8:00 am

Il luogo dove i libri curano le malattie dell’anima Una piccola libreria tra le strade di Firenze che vende libri come fossero medicinali, con tanto di bugiardino che ti spiega quando e come assumerli

di Caterina Slovak.

Firenze, 11 Gennaio 2019 – Non tutti (purtroppo) conoscono il piacere della lettura: il gusto di lasciarsi catturare (e perfino possedere) da una storia, o il gusto di impadronirsi di un’idea, una prospettiva, una competenza nuova attraverso un testo. È il piacere di sentirsi appagati, o migliori.

Ma è un piacere difficile perfino da immaginare finché non lo si sperimenta, arduo da evocare e raccontare, e impossibile da imporre.

Imporsi un numero di letture precise non è sempre una buona idea… La lettura è, appunto, un piacere, non un obbligo. Sembra una frase scontata e ovvia, ma non per tutti.

Concentriamoci di più sul piacere che ci dona questa bellissima attività, che fa anche bene alla mente e alla salute in generale. Non ci credete?

E’ proprio quello che hanno pensato, invece, a Firenze. In una città che non ha ancora un festival del libro che riesca ad unire tutte le varie sfaccettature della cultura locale, l’8 dicembre Elena Molini ha inaugurato la sua Piccola Farmacia Letteraria, uno spazio di 35 mq che diventerà sicuramente punto di riferimento per il quartiere.

La Molini, libraia che ha lavorato per anni in una grande catena di librerie, ha creato un catalogo di libri divisi per categorie in base alla patologia o al malanno che ci preoccupa e affligge. E proprio come in una vera e propria farmacia troverete, nei libri, i classici ’bugiardini’ tipici dei medicinali: soltanto che stavolta ci troverete scritto cosa ’cura’ quel determinato libro, ma anche indicazioni come quando e dove leggerlo, gli effetti collaterali (tutti positivi) e una vera e propria posologia che lo riguarda.

Chiaramente l’esperta libraia sarà disponibile a guidarvi e consigliarvi, in base ovviamente alla cura di cui necessitate. E siccome il potere curativo dei libri aumenta se condiviso, in questa libreria speciale potrete trovare anche carta e penna per scrivere dei bugiardini voi stessi, se avete qualche libro da consigliare per un particolare problema.

Quali sono gli effetti di questa particolare terapia?

I benefici della lettura si vedono a tutte le età. I libri aiutano i bambini a sviluppare il linguaggio, la fantasia, il pensiero logico, sono un sostegno a livello emotivo, aiutandoci ad affrontare la quotidianità in modo migliore. Benché sia un’attività solitaria, la lettura permette di conoscere meglio i caratteri umani, attraverso le scelte fatte dai personaggi, le loro paure, i drammi interiori. La possibilità di entrare nella mente dei personaggi che abitua all’empatia, a guardare oltre l’apparenza di un comportamento, cercando di capire meglio gli altri.

Leggere aiuta a ridurre lo stress rallentando il ritmo della respirazione e inducendo al relax, aiuta a gestire emozioni e depressione, perché tiene impegnata la mente a livello cognitivo tant’è vero che viene utilizzata quasi come una terapia anche nei pazienti.

Leggere mantiene giovane e attivo il cervello: secondo quanto pubblicato sulla rivista Neurology, la lettura riduce il rischio di demenza senile, migliorando la qualità della vita in età avanzata. Effetti collaterali? Da sovradosaggio? Non pervenuti. Cosa volere di meglio?

Ma non sono queste le uniche novità della Farmacia letteraria: sarà disponibile il servizio a domicilio gratuito (per cui sarà possibile ordinare i titoli telefonicamente o tramite social e riceverli a casa gratuitamente nel comune di Firenze) e il servizio dell’usato garantito (per cui per ogni libro acquistato e riportato indietro sarà emesso un buono per l’acquisto di libri nuovi).

Lo scopo finale della Piccola Farmacia Letteraria è quindi non quello di costruire l’ennesimo magazzino contenitore di libri, ma di creare uno spazio culturale e collettivo che possa fungere da appoggio all’intero quartiere.

A noi sembra un’idea geniale e un’ottima iniziativa!

PFL Piccola Farmacia Letteraria, via di Ripoli 7/R Firenze

neifatti.it ©