Pubblicato il: 11 febbraio 2019 alle 7:00 am

La collisione planetaria che ha formato la luna ha reso possibile la vita sulla Terra Secondo uno studio, il nostro pianeta avrebbe ricevuto carbonio, azoto e zolfo in seguito a un impatto gigantesco più di 4 miliardi di anni fa

di Teresa Terracciano.

Houston, 11 febbraio 2019 – La maggior parte degli elementi vitali della Terra – tra cui la maggior parte del carbonio e dell’azoto in te – probabilmente sono arrivati con la collisione planetaria che ha prodotto la luna. I petrologi (o petrografi) concludono che la Terra avrebbe ricevuto la maggior parte del suo carbonio, azoto e altri elementi essenziali per la vita da una collisione con un pianeta delle dimensioni di Marte più di 4,4 miliardi di anni fa.

Le prove sono state raccolte da una combinazione di esperimenti ad alta temperatura e ad alta pressione in laboratorio specializzato nello studio delle reazioni geochimiche che avvengono in profondità all’interno di un pianeta sotto forte calore e pressione.

In una serie di esperimenti, Damanveer Grewal, autore principale dello studio, ha raccolto prove per testare una teoria di lunga data secondo cui molti elementi della Terra sono arrivati da una collisione con un pianeta embrionale che aveva un nucleo ricco di zolfo.

Il contenuto di zolfo del nucleo del pianeta donatore è importante a causa della serie sconcertante di prove sperimentali sul carbonio, azoto e zolfo che esistono in tutte le parti della Terra.

Usando queste informazioni, insieme ai rapporti e alle concentrazioni note di elementi sia sulla Terra che in corpi non terrestri, i ricercatori hanno progettato una simulazione al computer per trovare lo scenario più probabile che ha prodotto certi elementi della Terra. Trovare la risposta ha comportato la variazione delle condizioni di partenza, l’esecuzione di circa 1miliardo di scenari e il confronto con le condizioni note nel sistema solare di oggi.

«Quello che abbiamo scoperto è che tutte le prove – composizioni isotopiche, rapporto carbonio-azoto e le quantità complessive di carbonio, azoto e zolfo nel silicato di massa della Terra – sono coerenti con un impatto lunare che coinvolge un pianeta della dimensione di Marte con un nucleo ricco di zolfo», ha detto Grewal.

Il Dott. Dasgupta, principale ricercatore finanziato dalla NASA, sta esplorando come elementi essenziali per la vita potrebbero incontrarsi su pianeti rocciosi lontani e afferma che comprendere meglio l’origine degli elementi essenziali per la vita della Terra ha implicazioni che vanno oltre il nostro sistema solare.

Fonte per approfondimenti: Damanveer S. Grewal, Rajdeep Dasgupta, Chenguang Sun, Kyusei Tsuno and Gelu Costin. Delivery of carbon, nitrogen, and sulfur to the silicate Earth by a giant impact. Science Advances, 23 Jan 2019 DOI: 10.1126/sciadv.aau3669

neifatti.it ©