Nerone canta a Napoli, e inventa l’applauso La festa di Piedigrotta ha un curioso illustre antecedente, perché a Napoli «la gente s’intende d’arte più che a Roma»

di Vittoria Maddaloni.

Napoli, 3 Marzo 2019 – Ce lo ricordiamo tutti, uno dei personaggi più demonizzati di tutti i tempi, Nerone, con la cetra in mano, che sogghigna con espressione folle mentre Roma va a fuoco, si dice appiccato da lui stesso. E’ passato alla storia come il più crudele e sanguinario tra gli imperatore romani. Continua a leggere