Pubblicato il: 29 novembre 2019 alle 8:00 am

A teatro per aiutare i bambini affetti da tumori del sistema nervoso centrale Il 7 e l’8 dicembre al Teatro Troisi di Napoli, la commedia “Il matrimonio era ieri”. Il ricavato degli incassi andrà al reparto oncologico per i bimbi del Bambino Gesù di Roma

di Fabrizio Morlacchi.

Roma, 29 Novembre 2019 – I tumori del sistema nervoso centrale rappresentano i tumori solidi più frequenti dell’età pediatrica, secondi per incidenza solo alle leucemie, costituiscono il 20-25% dei tumori che colpiscono i bambini. Si stima che ogni anno in Italia si ammalino di tumore circa 1500 bambini di età compresa tra 0 e 15 anni e circa 800 adolescenti: di questi circa 400 sono i bambini che ogni anno si ammalano di tumori del sistema nervoso centrale.

Il 7 e l’8 dicembre, al Teatro Trosi di Napoli, verrà messa in scena dalla compagnia ‘O Murzillo una commedia dal titolo “Il Matrimonio era ieri”, dell’autore Giuseppe Della Misericordia e con la regia di Massimo Bonaccorsi. L’iniziativa, grazie all’impegno dell’Associazione Heal, servirà a sostenere il reparto oncologico per i bimbi del Bambino Gesù di Roma, al quale sono destinati i proventi della vendita dei biglietti.

L’Associazione Heal sostiene il lavoro di medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano nella cura e nella ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica.

Il senso dell’associazione è principalmente quello di sostenere la comunità scientifica operante nella ricerca, nella divulgazione e sensibilizzazione rispetto alla malattia oncologica pediatrica in generale, neuro-oncologica in particolare.

“Il nostro impegno – spiegano i volontari dell’associazione -, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica al fine di favorire lo studio e la cura dei tumori cerebrali infantili i quali, seppur rari, rappresentano il primo tumore solido che colpisce l’infanzia e ancora oggi una importante causa di mortalità o di invalidità permanente”.

I fondi raccolti vengono destinati alla ricerca sui tumori cerebrali infantili attraverso il sostegno dell’Equipe Medica diretta dalla dottoressa Angela Mastronuzzi responsabile di Struttura Semplice Dipartimentale in Neuro-oncologia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il cui staff è costituito da personale medico di primo piano nella ricerca neuro-oncologica.

Affinché i risultati e le scoperte scientifiche si trasformino in una cura diventando così patrimonio di tutti, l’associazione attiva processi di divulgazione attraverso conferenze con relatori di alto profilo, campagne di sensibilizzazione nelle scuole, eventi teatrali e spettacoli.

I risultati della raccolta e i risultati scientifici ottenuti grazie ai fondi donati, saranno pubblicati in modo trasparente sul sito dell’associazione e sui social.

“L’utilizzo delle campagne rende il sostenitore più motivato e coinvolto – spiegano -, poiché partecipa al finanziamento del progetto in corso fino alla fine del processo, individuando l’obiettivo verso cui di volta in volta viene direzionata la raccolta fondi”.

Per qualsiasi ulteriore informazione sui tumori del sistema nervoso centrale in età pediatrica, sulle nuove terapie e sulle diagnosi, è possibile rivolgersi al gruppo multidisciplinare di neuro-oncologia che si riunisce settimanalmente e prevede il coinvolgimento di tutti gli specialisti impegnati nel trattamento dei tumori del sistema nervoso centrale. La dottoressa Angela Mastronuzzi, responsabile di Alta Specializzazione in Neuro-oncologia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù è disponibile ai seguenti recapiti: angela.mastronuzzi@opbg.net; telefono 0668592129 – 0668593155 – 0668592369.

Info biglietti e prevendita: 0815934802 oppure 3397576753.

neifatti.it ©