La pirateria uccide (anche) il libro Sottratti 528 milioni al settore, danno per il sistema Paese di 1,3 miliardi, in fumo 8.800 posti di lavoro. Fa pirateria l’80% degli universitari e il 61% dei professionisti

di Armando Pannone.

Roma, 25 Gennaio 2020 – La pirateria sottrae ogni anno al mondo del libro 528 milioni, pari al 23% del valore del mercato (escludendo scolastica ed export), 1,3 miliardi complessivi al sistema Paese e 216 milioni al fisco: persi in termini di mancata occupazione 8.800 posti di Continua a leggere