Pubblicato il: 3 febbraio 2020 alle 8:00 am

I luoghi romantici in Italia da visitare in treno Per San Valentino partiamo d’anticipo con qualche idea per un week end romantico

di Marina Monti.

Roma, 3 Febbraio 2020 – Le feste, piaccia o non piaccia, sono (anche) un’occasione nata per meri scopi commerciali. Anche San Valentino, sì. Ci sono i cioccolatini, i cuoricini, i mazzi di rose rosse, i diamanti, e poi ci sono le fughe romantiche, più adatte a chi considera San Valentino una buona scusa per passare del tempo con la sua metà. Vi proponiamo infatti un week end in una città italiana che da la possibilità di visitare un posto bello, una mostra, degustare qualche piatto tipico. Proposte sostenibili, economiche e comode, perché si parte col treno. Una giornata o un intero weekend per scoprire insieme una nuova città, scatenarsi sulle piste da sci, o passeggiare sul lungomare.

Il treno per un weekend fuori porta ha degli indubbi vantaggi: è comodo (nessuno deve guidare e non si è a rischio di ritorni in coda), è ecosostenibile (e se pensassimo un po’ di più tutti alla sostenibilità saremmo tutti più felici) ed ha buoni prezzi.

La prima meta per un San Valentino romantico è Verona, la città del famoso balcone dove Giulietta ascoltava appassionata il discorso di Romeo. Verona è nell’immaginario collettivo la città dell’amore, quello puro e adolescenziale della tragedia di Shakespeare, e una delle mete del turismo da tutto il mondo e in tutte le stagioni. “Oh! Come entrasti tu qui? Ed a qual fine? I muri che circondano questo giardino sono ardui, e pressoché inaccessibili…” Anche noi come Romeo possiamo varcare il muro ed entrare nel cortile di quella che va sotto il nome di Casa di Giulietta, al numero 23 di via Cappello, prolungamento della centralissima ed elegante via Mazzini. Qui, secondo la tradizione, abitò Giulietta Capuleti. Al centro del cortile c’è la statua in bronzo di Giulietta, realizzata dallo scultore veronese Nereo Costantini, ed una lapide su cui sono riportati alcuni versi della tragedia di Shakespeare. D’obbligo una foto e una toccatina portafortuna.

Come arrivare: Verona è uno snodo importante nella rete ferroviaria italiana, è servita sia dai treni di Trenitalia che dai treni Italo. L’alta velocità è assicurata dai Frecciarossa e Frecciargento di Trenitalia che percorrono ogni giorno le tratte da diverse città italiane verso la città veneta, e dai treni Italo che la collegano con Roma, Firenze, Napoli e Bologna.

San Valentino al mare: Rimini. Solo perché è inverno non significa che non si possa andare al mare. Rimini non è solo una delle località balneari più famose, ma anche una città ricca di storia e di cultura, perfetta per una visita anche quando fa freddo! E poi, vuoi mettere passeggiare sul lungomare deserto?

Chi, almeno una volta, ha passato un po’ di tempo in una località balneare fuori stagione lo sa bene: fare il bagno e crogiolarsi sotto al sole estivo è un piacere unico, ma con la brutta stagione che svuota le spiagge e le spazza di vento gelido- ricordate il film I vitelloni? – tutto assume un aspetto un po’ surreale. Prima di diventare la capitale del divertimento della Riviera Romagnola, Rimini ha attirato l’interesse degli imperatori romani, dei signori Malatesta, di grandi dell’arte e dell’architettura come Giotto e Leon Battista Alberti e, in tempi più recenti, anche del cinema, grazie a uno dei più appassionati amanti di questa città: Federico Fellini. Il risultato è una stratificazione di testimonianze storiche romane, medievali, rinascimentali e contemporanee. In più, Rimini è vivace e creativa 365 giorni l’anno e offre un calendario ricchissimo di eventi anche fuori stagione, tra cui un Capodanno tra i più belli d’Italia, con concerti, spettacoli e performance speciali.

La sera potrete offrirvi una cena afrodisiaca con le ostriche sul lungomare.

Come arrivare: Rimini è servita dai treni ad alta velocità Frecciarossa di Trenitalia che operano la tratta Milano – Bari, i Frecciabianca che operano i collegamenti Milano – Ancona e Milano – Pescara, ma anche alcuni treni Intercity.

San Valentino a Firenze. Le parole sono superflue: bellezza e romanticismo si mescolano a Firenze, la culla dell’arte italiana. Meta ambita da migliaia di turisti, Firenze è il gioiello della Toscana. Se ne approfittate per visitare la Galleria degli Uffizi preparatevi alla lunga fila: il museo è frequentatissimo perché ospita molte delle opere di maestri del calibro di Leonardo da Vinci, Raffaello, Botticelli e Tiziano. A poca distanza da lì, nell’Accademia delle Belle Arti troverete custodita una delle sculture più famose al mondo: il David di Michelangelo. D’obbligo sono anche la visita alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la Basilica di Santa Croce, Palazzo Vecchio e il romantico Ponte Vecchio, costruito sull’Arno e simbolo della città insieme al giglio.

Una cena romantica potrebbe essere in una delle antiche cantine medievali nel centro della città che vi faranno immergere nello spirito del tempo e sentire un po’ come Dante e Beatrice.

Come arrivare: Con due stazioni principali, Firenze è servita ogni giorni da numerosi treni provenienti sia dal nord che dal sud Italia. L’alta velocità è assicurata sia da Trenitalia con i treni Frecciarossa e Frecciargento che da Italo. Numerosi regionali la collegano poi alle altre bellissime città della Toscana.

Un ultimo suggerimento vi porta sul lago di Garda, per esempio in uno dei suoi gioielli come Desenzano o Sirmione. Il Garda ha una tale varietà di paesaggi naturali che ricordano a tratti un’isola del Sud e a tratti un fiordo, mentre dovunque si gode un microclima mediterraneo, con temperature miti tutto l’anno. Tutt’intorno paesaggi pittoreschi, piccoli borghi, suggestive spiaggette, dolci colline e montagne.

A Desenzano si può visitare il porto antico e il castello medievale, fare una passeggiata sul lungolago e concludere la giornata cenando con vista lago. A Sirmione non si può perdere l’affascinante castello Scaligero, uno dei castelli meglio conservati d’Italia che sorge sulle sponde del lago. Se invece non avete proprio voglia di fare i turisti, lasciatevi coccolare passando una giornata alle terme di Sirmione, con massaggi e trattamenti rilassanti, una delle più importanti realtà termali in Italia. La sua offerta trae origine da un elemento unico ed essenziale: l’acqua termale sulfurea salsobromoiodica, conosciuta per le sue proprietà preventive e terapeutiche già dai Romani. Anche il poeta Catullo aveva una proprietà a Sirmione, e diverse ville romane sono state individuate sotto i piani stradali e sotto le abitazioni moderne.

Come arrivare: Per arrivare alla stazione di Desenzano del Garda – Sirmione si possono utilizzare i Frecciabianca della linea Milano-Venezia.

neifatti.it ©