Coronavirus, lo Stato in cerca di liquidità: chi ricorda il Prestito Nazionale di Francesco Nitti? Nel momento in cui l’Europa si mostra ancora una volta divisa ed egoista, l’Italia dovrebbe adottare uno strumento politico-finanziario che permetta di acquisire danaro in funzione di possibili aiuti dall’estero. Sul finire della Prima guerra lo fece con successo il presidente del Consiglio: chiese e ottenne 6 miliardi dagli italiani

di Carlo Albano.

Roma, 30 Marzo 2020 – In questi tempi bui dove il contagio del coronavirus si diffonde sempre più in tutto il mondo, falcidiando uomini e mezzi, c’è bisogno di uomini responsabili e al tempo stesso audaci, in grado di prendere decisioni in campo non solo medico-sanitario Continua a leggere