Scuola, concorso straordinario ad ottobre L'annuncio della ministra Lucia Azzolina

Scuola, c’è la svolta che molti docenti aspettavano da tempo: il concorso straordinario per 32mila posti si svolgerà a ottobre. Lo ha dichiarato la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina a “Uno Mattina” aggiungendo che “In un Paese civile i concorsi andrebbero fatti ogni due anni, come succede in Europa. Il nostro obiettivo è svolgere questi concorsi e programmare il fabbisogno. Il concorso straordinario è per 32mila posti e verrà fatto a breve, entro la prima settimana di ottobre o giù di lì”.

Coronavirus in Campania, morto un 46enne Sono nove i nuovi positivi

Emergenza Covid, sono nove i nuovi positivi in Campania su 2.973 tamponi. Il totale dei contagiati, sale così, a 4.999 su 332.836 test effettuati. Viene segnalato il decesso di un 46enne arrivato in condizioni molto critiche all’ospedale Cotugno, dove attualmente sono ricoverate sette persone per covid, quattro in sub intensiva e tre in reparto ordinario. Nelle ultime 24 ore sono 12 i guariti.

Ischia: l’isola verde Un mini tour per non perdere le attrazioni più belle

 

Di Sharon D’Agostino e Flavia Perrella

Ischia è un piccolo paradiso da scoprire lentamente: un mare bellissimo e spiagge di fine sabbia gialla, ma anche giardini per passeggiare, terme dove rilassarsi, ristoranti in cui regalarsi cene indimenticabili ed angoli imperdibili.

Non basta un week-end per vederla tutta, ma in questo articolo troverete le attrazioni principali da non perdere.

Una delle prime cose da fare è sicuramente una giornata alle terme e i due parchi termali più grandi sono gli storici Poseidon e il Negombo, fermo restando che ad oggi anche molti hotel sono dotati di spazi termali.

Al Poseidon, i bambini possono accedere solo a una piscina, invece al Negombo ci sono più spazi dedicati alle famiglie. Entrambi i parchi termali, comunque, regalano un’esperienza unica.

Ci sono poi le terme libere della baia di Sorgeto, un’insenatura naturale nella località di Panza dove l’acqua termale confluisce direttamente in mare, creando delle piscine naturali di acqua calda.

L’acqua termale di Ischia è efficacissima nella cura di numerosi disturbi e problemi della pelle.

Ischia è circondata da spiagge meravigliose, ed una di queste è sicuramente quella dei Maronti. Ricordiamo che l’Isola verde, offre comunque numerose spiagge per ogni tipologia di turista.

L’ isola verde è nota anche per i suoi piatti tipici come il coniglio all’ischitana e il pesce azzurro e numerosi sono i ristoranti che vi accoglieranno per degustarli in caratteristiche taverne o locali vista mare.

Da non perdere un buon succo di frutta o un bicchiere di macedonia ad Ischia Ponte per rinfrescarsi dopo una giornata di mare.

Molta importanza, ovviamente, è attribuita ai luoghi storici. Da non perdere il Castello Aragonese, dove si intravede il mare, collegato alla terra ferma con un ponte. È possibile salire e visitare tutto il perimetro, la Chiesa dell’Immacolata, la Cattedrale dell’Assunta con la Cripta e il convento delle Clarisse. Da qui inoltre, è ammaliante il panorama che si vede di Napoli.

Ischia è molto frequentata da giovani, e la zona più interessante per il divertimento serale è la Riva Destra del porto che arriva fino a Corso Vittorio Colonna. In quest’area sorge il cuore della movida isolana, dall’aperitivo alla cena romantica, fino alle discoteche. Il divertimento è per tutte le età.

Da non perdere è l’attività di snorkeling particolarmente adatta alle famiglie, poichè regala un’esperienza veramente fuori dal comune.

Infine una bella visita all’Ischia Adventure Park farà divertire tutta la famiglia.

 

L’Isola verde ti aspetta!

 

 

Osimhen è un nuovo giocatore del Napoli De Laurentiis ufficializza l'acquisto dell'attaccante: "Benvenuto Victor"

di Valerio Chiusano

Victor Osimhen è un nuovo giocatore del Napoli, l’ufficialità è arrivata attraverso il tweet di benvenuto di Aurelio De Laurentiis e la pagina del club partenopeo.

Osimhen, cifre e ingaggio 

L’attaccante nigeriano, classe 1998, è l’acquisto più costoso nella storia del Napoli, superando quello di Hirving Lozano della passata stagione. Il 22enne passa dal Lille al club azzurro per una cifra intorno ai 50 milioni di euro, che sarà versata da De Laurentiis nelle casse del club francese nei prossimi cinque anni. Osimhen percepirà un ingaggio vicino ai 4 milioni di euro annui.

Un po’di numeri del giovane Osimhen

Victor Osimhen nasce a Lagos in Nigeria il 29 dicembre 1998, dopo essersi formato nelle accademie calcistiche nigeriane, impressiona tutti nel 2015 durante il Mondiale Under 17 con la sua nazionale, vincendo il torneo e aggiudicandosi il titolo di capocannoniere con 10 reti. Sull’asso nigeriano punta prima il Wolsburg, poi lo Charleoroi in Belgio, ma l’exploit arriva con il suo passaggio al Lilla nel 2019. In Ligue 1 mette a segno 13 gol in 27 partite (media realizzativa di 0,48 reti per gara), regalando anche 5 assist. In Champions League punisce club blasonati come Chelsea e Valencia. In totale il bottino di Osimhen è di 18 gol in 38 partite in tutte le competizioni. A dispetto dei suoi 186 cm, l’esplosività delle sue lunghe leve, rendono il giovane attaccante nigeriano una punta agile e sempre presente nel vivo del gioco. Mr. Gattuso potrà, quindi, fare affidamento su un giocatore molto duttile, in quanto Osimhen può essere impiegato sia come esterno d’attacco a sinistra che come punta centrale.

 

 

 

 

 

Covid, De Luca: “Ipotesi obbligo di mostrare carta d’identità al ristorante” Pronte altre due ordinanze del governatore della Campania

Emergenza Coronavirus in Campania, pronta una nuova stretta del governatore Vincenzo De Luca: “Stiamo valutando due altre misure da prendere e quindi due altre ordinanze. Una ordinanza riguarda l’obbligo per chi va al ristorante di fornire la carta di identità, almeno uno dei clienti per ogni tavolo lo deve fare perché abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli, irresponsabili che danno generalità false”. “La seconda ordinanza – ha concluso De Luca -riguarda gli arrivi in Campania dei pullman che provengono dai paesi dell’Est Europa. Continuano ad arrivare pullman senza controllo. Abbiamo rilevato che la maggior parte dei focolai sono di importazione. Dobbiamo trovare forme di controllo preventivo”.

Crollo del 12,4% del Pil italiano A causa dell'emergenza Coronavirus, minimi storici dal 1995

Il Pil italiano del secondo trimestre ha subito un contraccolpo durissimo a causa dell’emergenza Coronavirus. Il reddito nazionale ha fatto registrare nel periodo aprile-giugno il valore più basso dal primo trimestre 1995: il calo è stato del 12,4% congiunturale, cioè rispetto al primo trimestre, e del 17,3% in termini tendenziali cioè rispetto allo stesso periodo del 2019. Nel primo trimestre, ricorda l’Istat che ha diffuso i dati, il Pil si era contratto del 5,4%.

Di Maio: “Vogliamo la verità sulla morte di Mario Paciolla” Il ministro degli Esteri è intervento alla manifestazione in commemorazione del giovane cooperante

Sulla morte di Mario Paciolla, è intervenuto ieri anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha partecipato alla manifestazione in commemorazione del cooperante che si è svolta a Napoli: “A nome del Governo sono qui per portare massima vicinanza alla famiglia di Mario e lavoreremo tutti insieme per ottenere la verità su quello che è accaduto. Mario – ha continuato Di Maio – era un mio coetaneo , figlio della stessa terra ed ora chiediamo alle autorità colombiane e all’Onu la massima collaborazione per sapere cosa è avvenuto, perché la famiglia deve sapere. Il diritto della comunità – ha concluso Di Maio – è di sapere la verità, lo dobbiamo a Mario e a tutti i nostri cooperanti che lavorano in giro per il mondo”.

Mertens: “Barcellona? Proveremo a fare l’impresa” L'attaccante azzurro: "Dobbiamo essere fiduciosi. Gattuso ci sta caricando"

“Come sto? Un pò meglio adesso, pronto per sabato che abbiamo una partita importante”. Così l’attaccante del Napoli, Dries Mertens, che è intervenuto nel corso di Radio Goal, su Kiss Kiss Napoli. Poi “Ciro”, come ormai tutti lo chiamano, ha parlato di tante cose: “Barcellona? Andiamo a provare l’impresa, dobbiamo essere fiduciosi e pronti perché può succedere di tutto”. Poi l’attaccante ha rilanciato: “Maggiore convinzione dopo la Coppa Italia? Se non lo siamo per il Barcellona, perché giochiamo a calcio? Vogliamo raggiungere un risultato che non ha mai raggiunto il Napoli”. Mertens ha parlato anche degli stadi vuoti: “Giocare a porte chiuse? Fu strano la prima volta in Coppa Italia con l’Inter, adesso siamo più abituati ed è più facile”.

La carta virtuale, la giusta risposta alle truffe online Può essere l' arma per combattere efficacemente gli imbrogli sul web

di Mario Sorbo

Tutti quanti, soprattutto in questo periodo post Covid, hanno avuto necessità ed ancora ne avranno di fare acquisti online. La possibilità di poter comprare di tutto a distanza è di una comodità smisurata, dando la chance a chiunque di poter acquistare anche un qualcosa di lontanissimo dalla propria abitazione. Il tutto, poi, senza muoversi da casa, ricevendo la merce direttamente al proprio indirizzo. Ed è proprio per lo sviluppo disarmante che hanno avuto i canali internet che le truffe online sono aumentate considerevolmente, colpendo sempre più spesso i malcapitati di turno che hanno fatto acquisti sul web con le proprie carte.

La carta prepagata

Per questo genere di operazioni, ovviamente, è assolutamente sconsigliato mettere su internet i dati delle proprie carte bancomat o di credito, facilmente clonabili dai truffatori online che potrebbero mettere le mani sui codici e quindi far loro il tesoretto presente su di esse. Pertanto, la giusta soluzione non può che essere la carta prepagata, o ricaricabile: una tessera vuota che noi, appunto, ricarichiamo di volta in volta solo ed esclusivamente con la cifra necessaria per fare il nostro acquisto online. Così facendo, seppur dovesse essere clonata, non metteremmo a rischio nemmeno un centesimo del nostro patrimonio. E se ci fosse un metodo ancora più sicuro ed efficiente?

La carta virtuale

Questo metodo non può che essere riallacciato alla carta virtuale: una carta creata stesso dal sito internet o dall’app della banca che si collega ad una nostra carta principale ma che genera, addirittura, nuovi dati, rendendo dunque le tessere madri completamente immuni da clonazioni. Queste, inoltre, non devono essere ricaricate, verrebbe dunque a meno anche il canone della prepagata, così come i costi dell’operazione per spostarci al di sopra il denaro.

Le caratteristiche

La carta virtuale, creabile soltanto dalle tessere di ultima generazione (bancomat, prepagate o credito che siano) danno la possibilità al cliente di avere una carta fittizia con dei dati del tutto inventati, utili però per fare gli acquisti online. La carta non va ricaricata, dunque, ma va soltanto scelto l’importo massimo spendibile con la stessa. I soldi, quindi, non vengono materialmente spostati su di essa ma viene soltanto delineato un tetto massimo oltre il quale non è possibile andare. La carta virtuale, poi, può essere usa e getta (valida per un singolo acquisto) o di durata (valevole per un arco temporale prestabilito), evitando così al cliente di dover ripetere più volte l’operazione di creazione. Infine, dopo aver fatto i relativi acquisti con le carte virtuali, queste possono anche essere bloccate e quindi eliminate, cancellando così ogni collegamento possibile alla carta principale. Inutile dire che, se la carta virtuale viene creata da un bancomat avrà quelle caratteristiche, mentre se creata dalla credito quelle di quest’ultima. I rimborsi eventuali, poi, saranno direttamente trasferiti sulla carta principale, anche se la virtuale dovesse cessare di esistere. Beh che dire: quale comodità maggiore di questa per fare in tutta tranquillità i nostri acquisti online?

1 2 3 18