De Luca: “180mila tamponi e mascherine a tutti gli alunni” Il governatore: "Per riaprire le scuole il 14-15 settembre"

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha aperto la sua diretta social settimanale parlando della scuola, della necessità di iniziare l’anno scolastico il 14-15 settembre. Dovranno essere effettuati tamponi a tutto il personale scolastico, prevedendo 180mila test e la distribuzione di mascherine a tutti gli studenti. “Il neo commissario Arcuri – ha sottolineato De Luca – proporrà una campagna di screening sul piano nazionale. Se si decide di aprire ad inizio settembre, anche la Campania si collocherà in quel periodo. Quindi, probabilmente, l’anno scolastico aprirà come nel 90% delle Regioni, cioè a cavallo tra il 14 e 15 settembre. Daremo comunque un’informazione preventiva. L’obiettivo – ha continuato il governatore – è mettere in sicurezza le scuole, niente classi pollaio ed evitare la chiusura di alcuni plessi per rispettare le norme sul distanziamento. Infine, ci prepariamo a produrre milioni di mascherine da dare ai ragazzi delle scuole medie e delle superiori”. De Luca ha rilanciato sui controlli dei nuovi focolai. “Credo che occorra tornare a stringere e chiudere le porte a quei paesi dove abbiamo un contagio ampio, come gli Stati Uniti”. Il presidente della Regione ha lanciato un nuovo appello anche sull’utilizzo delle mascherine: “Mettetele sempre , siate prudenti”. Infine ha annunciato per fine anno un secondo concorsone.

Perde il controllo dell’auto e investe sei persone San Gennaro Vesuviano, morta giovane studentessa

Tragedia a San Gennaro Vesuviano dove una 27enne ha perso la vita e altre cinque persone sono rimaste ferite in seguito ad un incidente che si è verificato in via Ottaviano. I sei stavano chiacchierando davanti ad un negozio quando sono stati travolti da una utilitaria guidata da un 18enne. Terrificante l’impatto. A perdere la vita Natalia Boccia, 27enne studentessa. Tra le persone coinvolte anche Pasqualina Boccia, 34enne sorella della vittima, al settimo mese di gravidanza. La donna, trasportata all’ospedale di Sarno, ha partorito, dando alla luce una bambina. La 34enne è ora ricoverata in terapia intensiva. Un altro giovane, 32enne, è in gravi condizioni all’ospedale di Castellammare di Stabia. Sul posto, immediato, l’intervento dei carabinieri che hanno arrestato il conducente dell’auto per omicidio stradale.

Risparmiare tempo per ri-scoprire i negozi Sytapp, il marketplace di vicinato

Di Sharon D’Agostino e Flavia Perrella

In un momento storico in cui i negozi sono sempre più schiacciati dal peso dei gradi colossi dell’e-commerce si fa strada Sytapp, una vetrina digitale per le piccole e medie imprese che geo-localizza le offerte più interessanti per l’utente portandolo a completare il processo di acquisto all’interno del negozio.
La modalità di ritiro, è rapida e veloce, in quanto, mostrando il codice di acquisto l’utente finale per saltare le interminabili file.

La fusione dell’online ed offline danno vita ad un servizio innovativo in grado di migliorare l’esperienza di acquisto del consumatore finale, ma non solo!
Il vantaggio, è soprattutto per le piccole imprese di quartiere ed i professionisti che hanno bisogno di farsi conoscere nella loro zona. Utilizzando Sytapp, infatti, hanno l’opportunità di proporsi in rete a un prezzo concorrenziale e di intercettare una platea molto vasta di utenti che possono cercare, confrontare e valutare prodotti e servizi identificando quelli che si trovano nelle immediate vicinanze e scegliendo se ordinarli prima di recarsi fisicamente negli store, oppure acquistarli e riceverli a casa.

Sytapp promuove il commercio tradizionale coniugandolo con le nuove tecnologie digitali, al fine di contrastare la desertificazione dei centri urbani riportando le persone direttamente nei negozi e ripristinando l’incontro tra il consumatore e l’impresa che commercializza i prodotti e/o servizi.

Tra le principali potenzialità dello store virtuale di Sytapp, vi è la creazione da parte del merchant di un catalogo dei prodotti disponibili presso i negozi e la possibilità di attivare offerte personalizzate. Si tratta di un vantaggio non da poco per garantire ai consumatori un servizio efficiente e costantemente aggiornato.

Altro aspetto distintivo del negozio virtuale creato all’interno del marketplace Sytapp è legato alla visualizzazione dei prodotti presenti nell’app, in quanto essi corrispondono alla reale disponibilità di magazzino. Tutti i prodotti e i servizi presenti sono realmente disponibili nel negozio fisico, e ciò implica che le esigenze del consumatore finale sono soddisfatte in tempo reale.

Sytapp è lo strumento che i commercianti aspettavano da tempo per ristabilire quel rapporto di fiducia con il consumatore ormai sempre più incrinato dal commercio digitale compulsivo che ha provocato la chiusura di molti negozi e distrutto economie e migliaia di posti di lavoro.

Coltivava piante di marijuana in giardino: arrestato 40enne Blitz della Guardia di Finanza nel salernitano

I finanzieri del comando provinciale di Salerno hanno sequestrato trenta piante di cannabis e circa 800 grami tra hashish e marijuana, arrestando un 40enne di San Mango Piemonte in provincia di Salerno. Dopo alcune verifiche le Fiamme Gialle hanno individuato un’abitazione adibita a coltivazione illegale. Immediata è scattata la perquisizione nell’appartamento dove sono stati rinvenuti anche dei bilancini di precisione e delle bustine di cellophane.

Poggiomarino, controlli ad alimentari e macellerie Carabinieri in azione, sanzionati due imprenditori

I Carabinieri della Stazione di Poggiomarino e della Stazione Carabinieri Forestale di Roccarainola, hanno effettuato una serie di controlli ad alimentari e macellerie ubicati nel centro cittadino. Due titolari di altrettanti negozi di alimentari sono stati sanzionati per un importo di tremila euro, in relazione a plurime violazioni alle norme per la tutela della sicurezza alimentare.
Nel corso della verifica, sono stati rinvenuti 103 chilogrammi di alimenti privi di qualsiasi etichettatura attestante la provenienza e la rispondenza alle regole sanitarie.
Carne bovina, pane e yogurt, già destinati alla vendita, sono stati immediatamente sequestrati. I prodotti erano esposti sugli scaffali e per facilitarne la rapida vendita erano indicati come “merce in promozione”.

Ecco cosa cambia con il “Decreto Semplificazioni” La parola d'ordine è una: velocità

di Valerio Chiusano.

In quest’estate 2020, la politica italiana è in pieno fermento, sollecitata da una parte nel voler riattivare la macchina economica messa in ginocchio dal Covid-19 e dalla coeva quarantena, e dall’altra nel voler snellire l’apparato burocratico delle pubbliche amministrazioni. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro per la pubblica amministrazione Fabiana Dadone, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale.

Cos’è il Decreto Semplificazioni?

Il testo costituisce un intervento organico volto alla semplificazione dei procedimenti amministrativi, all’eliminazione e alla velocizzazione di adempimenti burocratici, alla digitalizzazione della pubblica amministrazione e al sostegno all’economia verde e all’attività di impresa.

Nel dl si interviene particolarmente su 3 punti:

1) semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia

2) semplificazioni procedimentali e responsabilità

3) misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale.

Appalti pubblici veloci e riapertura delle scuole

I lavori e i cantieri saranno più veloci. Le gare d’appalto non potranno scendere al di sotto del 150mila euro e saranno affidati direttamente alle ditte. Le procedure saranno abbreviate e senza bando di gara per i lavori fino a 5 milioni di euro e in caso di urgenze da Covid. Le opere urgenti saranno completate e i cantieri verranno sbloccati. i funzionari, che ritardano lo sblocco di cantieri, rischiano procedimenti.

Novità importanti riguardano la scuola per l’anno 2020/21.

La riapertura in sicurezza delle scuole a settembre  sarà affidata al commissario straordinario Domenico Arcuri, come si legge dalla norma prevista all’interno della bozza del “dl Semplificazioni“. Il commissario Arcuri si occuperà di velocizzare l’iter per la distribuzione degli arredi scolastici, banchi singoli, gel nelle aule e le mascherine. Arcuri dovrà provvedere a gestire e contenere un eventuale seconda ondata di Covid nelle scuole, varando test sierologici a tappeto per docenti e personale scolastico. Arcuri potrà  accelerare le procedure e consentire la riapertura delle scuole senza problemi, grazie all’affidamento dei contratti pubblici senza aspettare il trasferimento dei fondi “alla contabilità speciale”.

Autocertificazioni via app e Smart working

L’ identità digitale con Spid o con carta d’identità elettronica sostituirà la trasmissione o l’esibizione di fotocopie dei documenti. In questo modo, si abbatteranno le spese e si concederà una maggiore sicurezza, evitando l’invio di fotocopie dei documenti. Inoltre, attraverso l’app” IO”, il governo conta di accelerare le istanze, le autocertificazioni e le dichiarazioni, oltre a rendere disponibile, con lo smartphone, il bonus vacanze. Durante il lockdown, molti dipendenti pubblici hanno continuato a lavorare attraverso la formula smart working, metodo di lavoro efficace e particolarmente proficuo, in termini di spesa per le PA, e positivo per gli stessi dipendenti. Ebbene, è previsto, nella bozza del decreto, l’obbligo da parte delle Pubbliche amministrazioni di sviluppare i propri sistemi con le modalità idonee e permettere così ai dipendenti di lavorare da remoto.