Il 13 settembre amichevole Sporting Lisbona-Napoli Il match avrà inizio alle 20:30

Dopo il ritiro a Castel di Sangro e le due amichevoli in Abruzzo, proseguono le emozioni della estate azzurra.

Il Napoli affronterà un terzo test amichevole venerdì 11 settembre contro il Pescara al San Paolo.

Il match avrà inizio alle ore 18 e sarà trasmesso su Sky in pay per view al prezzo di 5.99 Euro.

Due giorni dopo, domenica 13 settembre, gli azzurri voleranno in Portogallo per l’amichevole di lusso Sporting Lisbona-Napoli.

La sfida avrà inizio alle ore 20.30 italiane e sarà trasmessa su Sky in pay per view al prezzo di 9.99 Euro.

fonte Ssc napoli

Covid, boom di contagi in Campania Sono 260 in 24 ore

Positivi del giorno: 260 (di cui 218 del giorno + 42 contabilizzati oggi degli 83 comunicati ieri) 

Tamponi del giorno: 4.353

Totale positivi: 8.128
Totale tamponi: 459.231

Deceduti del giorno: 0
Totale deceduti: 448

Guariti del giorno: 12
Totale guariti: 4.490 (di cui 4.485 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

* Di cui 64 da Paesi esteri e 12 da Sardegna

E’ ufficiale: la scuola riaprirà il 24 settembre Approvato il rinvio di dieci giorni

E’ ufficiale la scuola riaprirà il 24 settembre: “La Campania – dichiara il presidente Vincenzo De Luca – approva oggi il rinvio dell’apertura dell’anno scolastico al 24 settembre, accogliendo le richieste dell’Anci, l’associazione dei Comuni, e dei sindacati della scuola, incontrati di recente.
Si è verificato, dopo una valutazione attenta della situazione, il permanere di criticità che rendono necessario prendere altri 10 giorni di tempo per conseguire elementi di maggiore tranquillità. Sul piano sanitario si è deciso di rendere obbligatorio lo screening a tutto il personale scolastico. Si è approvato un piano straordinario di affiancamento ai medici di medicina generale e di esecuzione dei tamponi con risultati entro le 24 ore. Si è deciso di finanziare come Regione, l’acquisto di termoscanner per misurare la temperatura degli alunni negli istituti, ritenendo poco plausibile la misurazione a casa. Non vi sono, ad oggi, dati certi sul personale docente a disposizione, sulle forniture di banchi singoli, sugli insegnanti di sostegno, sui posti disponibili per gli alunni.

E’ altresì necessario concludere da parte dei Comuni, accordi con società di trasporto anche private, per garantire la piena disponibilità dei mezzi necessari per il trasporto scolastico. Sono queste alcune delle criticità ancora presenti che rendono necessario un rinvio dell’apertura. Si lavorerà nei prossimi giorni, con grande senso di responsabilità, per avere le condizioni minime di sicurezza per lo svolgimento delle attività scolastiche”.

La casa editrice “Edizioni Sophia” presenta Cocci di rugiada Il volume di Alessandra Mutarelli

La collezione della casa editrice “Edizioni Sophìa” di Sant’Arpino s’impreziosisce di un ulteriore volume. E’ infatti appena arrivata in libreria la nuova silloge poetica di Alessandra Mutarelli dal titolo “Cocci di rugiada (sui petali del cuore)”per la collana “Poiesis di Edizioni Sophìa.

Il libro giunge nell’anno in cui la casa editrice casertana, diretta da Enrica Romano e Antonio Moccia,compie un lustro: anni di vita caratterizzati da una intensa attività editoriale testimoniata da decine di pubblicazioni.

L’annuncio dell’ultimo nato, “Cocci di rugiada”, è stato fatto con un interessante video che oltre all’autrice annovera la partecipazione straordinaria degli attori Sebastiano Lo Monaco e Gianfranco Jannuzzo, nonché dell’attrice Elisabetta Mercadante. L’iniziativa, tra l’altro, rappresenta anche una tappa importante del festival filosofico-letterario “Esibizionismo e nichilismo” promosso dall’Associazione Culturale Sophìa col patrocinio del Comune di Sant’Arpino, in adesione all’iniziativa del Centro per il Libro e la Lettura del MIBACT“Il maggio dei libri” e in ossequio al conferimento al comune medesimo della qualifica di “Città che legge“, per il biennio 2020 – 2021.

Cocci di rugiada è la seconda prova letteraria (nel 2015 uscì Rapsodia di specchi, sempre per Edizioni Sophìa) per lautrice siciliana Alessandra Mutarelli che appartiene a una generazione poetica che si distacca dalla retorica ufficiale; porta avanti una originale ricerca sul linguaggio, guidata dalla purezza espressiva e dalla funzionalità simbolica della parola, nella conquista di un linguaggio certamente innovativo. La sua poetica attinge dalle sue radici; la Sicilia, infatti, e con essa i suoi luoghi, è un marchio nel suo patrimonio genetico e affiora spesso con grande intensità nei suoi versi.

Questo libro è un gioiello su cui Alessandra ha incastonato ben 58 perle, rectius, 58 Cocci di rugiada”, sottolinea con efficacia Antonio Moccia, condirettore editoriale di Edizioni Sophìa che aggiunge: “Quella di Alessandra è una poesia dal forte sapore palingenetico, che impugna e arma le sue figure in un armamentario affiorato da un periodo che ha segnato la vita di Alessandra, nello stesso modo in cui dal buio affiorano, in tutta la loro portata, nuda e drammatica, le figure del Caravaggio.

Questo libro– scrive nella prefazione la scrittrice e docente Annarita Schiavone è il viaggio di un Donna Poetessa, che inizia, attraverso le parole, un percorso di cambiamento e consapevolezza. Alessandra è una Donna forte, convinta artisticamente delle proprie parole e dei suoi versi, così ferma e consapevole da dedicare queste liriche a se stessa (“Alla donna che sono e che sarò”), al suo presente e al suo futuro”.

Questa sillogeprecisa la stessa autriceè il frutto di una nuova fase poetica: ho lasciato alle spalle molto del pathos che caratterizzava i miei precedenticomponimenti poetici, liberandomi da rigidi schemi strutturali e ricercatezza lessicale. Ho scelto la fluidità del verso e lasemplicità linguistica.

“Cocci di rugiada” – conclude la Mutarelli che di professione fa l’architetto – rappresenta per me un momento d itransizione non solo poetica ma anche personale, un passaggio dal senso di smarrimento, conseguenza di dolore, di abbandono e lutto al raggiungimento di un equilibrio interiore che avviene attraverso una poesia “sognata e desiderata”.

Il libro verrà presentato in anteprima assoluta sabato 12 settembre 2020 alle ore 18.30 a Siracusa (presso l’Hotel Siracusa). Con l’autrice converserà la professoressa Adria Mudanò.

Arianna Bridi vince la Capri-Napoli a suon di record La giovane nuotatrice frantuma anche la concorrenza maschile

Di Valerio Chiusano

Arianna Bridi ha vinto la Capri-Napoli, storica competizioni di nuoto, stabilendo il nuovo record assoluto e battendo anche tutta la blasonata concorrenza maschile.

Bridi:record ed emozioni

La Bridi, 24 anni di Trento, è la giovane nuotatrice delle Fiamme Oro, che ha trionfato alle 55° edizione della Martatona del Golfo. La giovane non si è accontetata semplicemente di vincere ma ha reso imperitura la sua partecipazione, realizzando il nuovo record della manifestazione 6.04.26.7 (il precedente era del kazako Khudyakov, 6.11.27, ottenuto nel 2014), battendo in volata la brasiliana Ana Marcela Cunha (staccata di soli 9 decimi).

Arianna ha, inoltre, preceduto tutti gli uomini, regolati dall’olandese Marcel Schouten, primo allo sprint con il tempo di 6.05.07.1 su Matteo Furlan e Alessio Occhipinti.

Al traguardo Arianna Bridi ha ringraziato il suo allenatore Fabrizio Antonelli:

«È stato lui ad indicarmi la rotta da seguire, quella verso Nisida. Una felice intuizione visto che ad ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata».

De Luca indagato per truffa e abuso d’ufficio La vicenda riguarda quattro vigili promossi in Regione

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è indagato dalla procura di Napoli per abuso d’ufficio e truffa. E’ la notizia pubblicata da la Repubblica. La vicenda riguarda presunte agevolazioni e favoritismi destinati ai suoi quattro storici autisti, vigili urbani dipendenti di Salerno, trasferiti presso l’ente regionale a Napoli e poi promossi membri dello staff-segreteria del governatore. Per loro, che non sono indagati, ci sarebbe stato anche uno stipendio maggiorato. L’ipotesi degli inquirenti – secondo quanto riportato dal quotidiano – sarebbe stata costruita anche sulla base di alcune denunce presentate dall’opposizione di centrodestra in consiglio regionale. L’inchiesta risale a qualche anno fa ed è andata avanti nel più stretto riserbo, compreso l’interrogatorio cui si è sottoposto il governatore tempo addietro. De Luca avrebbe risposto ai magistrati di aver fatto “solo quello che la legge gli consentiva”. Tutto è nato da un incidente stradale avvenuto il 15 settembre 2017 quando, a Salerno, nel percorrere via Lanzarone, l’auto con a bordo il presidente finì sullo scooter di una studentessa. A quel punto sono scattati gli accertamenti, anche sull’autista che guidava l’automobile di servizio, ossia uno dei quattro vigili urbani promossi.