Matrimoni in Campania, nessun limite di invitati Dopo una riunione a palazzo Santa Lucia con i rappresentanti del comparto wedding

Si è svolta oggi a Palazzo Santa Lucia, convocata dal Presidente Vincenzo De Luca, una riunione con l’Unità di Crisi e i rappresentanti del comparto wedding, i quali hanno segnalato la grave crisi del settore, e al termine del quale è stato annunciato un nuovo protocollo di sicurezza, in relazione alle cerimonie, che sarà più rigoroso e nel contempo darà la possibilità di svolgere le stesse nel mese di ottobre compatibilmente con la situazione epidemiologica della Campania.

Dopo l’emanazione dell’ordinanza n.74 e il relativo chiarimento, un numero considerevole di cerimonie di nozze si stanno spostando fuori Campania con possibili conseguenze non solo sul piano economico ma anche sanitario, relativo alla mobilità e alla carenza di controlli. Inoltre sul piano sociale, è stato segnalato il rischio per gli stagionali rispetto al conseguimento degli ammortizzatori sociali. Alla luce di questo, l’Unità di Crisi ha deciso di consentire con forme di controllo più rigorose rispetto al precedente protocollo, l’organizzazione delle cerimonie di matrimonio senza dare al momento alcuna scadenza, se non quella di un esame periodico, ogni 15 giorni con i rappresentanti del comparto, della situazione epidemiologica. Nella giornata di domani sarà emanata una ordinanza ad hoc, nella quale verrà disposto, tra l’altro, che per ogni cerimonia, gli organizzatori dovranno fornire obbligatoriamente le generalità di due responsabili, uno per le cucine, uno per le sale. Ogni cerimonia dovrà inoltre essere segnalata in anticipo all’Unità di Crisi, che a sua volta informerà le forze dell’ordine per poter effettuare controlli sull’osservanza dei protocolli già esistenti.

A margine della riunione, con un forte richiamo al senso di responsabilità di tutti, si è discusso anche degli assembramenti notturni. I luoghi di aggregazione della movida, in tutta la regione, saranno ancor di più monitorati in questo fine settimana prima di ulteriori drastiche decisioni.

Covid, De Luca: “Scandalosa assenza delle forze dell’ordine” Duro attacco del governatore

“Scandalosa l’assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine, sono scomparse, quante contravvenzioni sono state elevate? Vanno fermati treni e autobus con persone a bordo senza mascherina. O la convivenza col virus diventa un suicidio”. E’ durissimo il governatore Vincenzo De Luca durante la diretta settimanale sui  social: “Il prefetto di Roma Piantedosi dichiara di essere pronto a un richiamo alle forze di polizia. Ma da noi l’obbligo c’è da dieci giorni. Mi aspetto – rilancia De Lica – di sapere da qualcuno quali siano i servizi specifici attuati e quanti uomini sono impegnati nel contrasto al Covid. E’ un dovere a cui stanno venendo meno le forze dell’Ordine e il Ministero dell’Interno”. 

Un pacco di zucchero per 4.900 euro, anziani truffati E' accaduto in provincia di Avellino, l'appello dei carabinieri

Ancora una truffa ai danni di anziani. Questa volta è stata messa a segno a Nusco, in provincia di Avellino, ai danni di una coppia di coniugi ottantenni: dopo una breve telefonata, un sedicente corriere si presenta a casa loro e, con la scusa di recapitare un pacco indirizzato al nipote, si fa consegnare 4.900 euro in contanti.

I malcapitati si rendono conto del raggiro in cui sono incappati solo qualche ora dopo, quando contattano il giovane parente e constatano che all’interno della scatola c’è solo un pacco di zucchero: non hanno esitato quindi a sporgere denuncia presso la locale Stazione.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Montella, finalizzate all’identificazione del truffatore.

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ricorda ancora una volta i consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, principalmente rivolta agli anziani, potenziali vittime di truffa, ma anche a tutti gli operatori pubblici e privati, reti parentali o amicali che, venendo a contatto con persone anziane a vario titolo, possono assumere un ruolo nella prevenzione e nella tutela nei confronti di questa categoria di persone. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio, conoscere gli elementi che possono far pensare che sia in atto un tentativo di truffa e, di conseguenza, i comportamenti da assumere.

Spesso è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori: le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono essere ingannate con maggiore facilità.

Prestare attenzione se qualcuno telefona o si presenta a casa, chiedendo del denaro o oggetti preziosi per pagare fantomatiche cauzioni, debiti o acquisti di merce, con la scusa che lo ha mandato un parente: in tal caso rinviare l’appuntamento e contattare il familiare interessato, segnalando immediatamente ogni situazione sospetta al “112” o al più vicino Comando.

Tentarono di violentare una minorenne, fermate due persone Barano d'Ischia, le indagini condotte dai carabinieri

Tentarono di violentare una minorenne, fermati un 19enne ed un 14enne di origini rumene. La vicenda si è consumata lo scorso 20 settembre a Barano d’Ischia quando i due hanno tentato di abusare di una 14enne mentre stava percorrendo, da sola, una scalinata pubblica. Fortunatamente la giovane  studentessa riuscì a divincolarsi e a fuggire raggiungendo altre amiche che la stavano attendendo presso la fermata dell’autobus. Dopo pochi giorni la vittima denunciò l’accaduto. Immediate le indagini dei carabinieri della compagnia di Ischia. I due indiziati, una volta rintracciati, sono stati riconosciuti con certezza dalla vittima e dalle sue amiche. Il maggiorenne è stato recluso presso la presso la Casa Circondariale di Poggioreale, mentre il minorenne presso il Centro Giustizia Minorile dei  Colli Aminei.

Trump positivo al Covid Il presidente Usa e la First lady in quarantena

Di Valerio Chiusano

Donald Trump e la First Lady Melania sono entrambi postivi al coronavirus, sulla base del test eseguito. È Trump stesso che, attraverso il suo profilo Twitter, ha dichiarato: “La First Lady ed io siamo risultati positivi al Covid-19. Iniziamo subito la quarantena e il processo di guarigione. Insieme ce la faremo!”
Donald Trump cancella, quindi, il viaggio in Florida previsto nelle prossime ore per la sua campagna elettorale, così come afferma la Casa. La positività del presidente potrebbe avere un effetto sugli ultimi scampoli di campagna elettorale a 32 giorni dal voto, secondo fonti vicine alla Casa Bianca.