Covid, nuova ordinanza di De Luca Tutti i provvedimenti per contenere i contagi

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza n. 78 del 14 ottobre 2020 che contiene ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

All’esito dell’entrata in vigore del nuovo DPCM 13 ottobre 2020, ecco i punti salienti dell’ordinanza:

1. Per le attività dei ristoranti, pizzerie, pub, vinerie e simili, trovano applicazioni le disposizioni del DPCM 13 ottobre 2020 (attività consentite fino alle 24 con servizio al tavolo, fino alle 21 in assenza di servizio al tavolo);

2. per i bar, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari, è disposto l’obbligo di chiusura dalle ore 23,00 alle ore 05,00 del giorno successivo, nei giorni dalla domenica al giovedì, fatto salvo quant’altro previsto dal DPCM 13 ottobre 2020 (attività consentite fino alle 24 con servizio al tavolo, fino alle 21 in assenza di servizio al tavolo);

3. lo svolgimento di sagre e fiere e, in generale, di ogni attività o evento il cui svolgimento o fruizione   è consentito solo in forma statica e con postazioni fisse;

4. è confermata la vigenza del Protocollo per le attività di Wedding e cerimonie allegato all’Ordinanza n.76 del 3 ottobre 2020 (con obbligo di nomina dei responsabili di sala e cucina per il rispetto delle norme anti COVID) ferme le limitazioni al numero dei partecipanti imposte dal DPCM 13 ottobre 2020;

5. l’attività di jogging, ove svolta sui lungomari, nei parchi pubblici, nei centri storici, e comunque in luoghi non isolati, è soggetta alla limitazione oraria: ore 06,00- ore 8,30; negli altri casi è consentita senza limiti d’orario, fermi in ogni caso gli obblighi di distanziamento DPCM 13 ottobre 2020;

6. ai gestori delle sale gioco e scommesse è fatto obbligo:

a) di consentire l’ingresso nei locali di esercizio soltanto previa disinfezione delle mani con soluzioni idroalcoliche e misurazione della temperatura corporea, vietando l’ingresso ove essa risulti superiore a 37,5°C;

b) di limitare la presenza dell’utenza all’interno dei locali in modo tale da garantire il rispetto di un distanziamento minimo di 1,5 metri tra le persone;

c) di adottare ogni misura, anche organizzativa, volta a scongiurare ogni assembramento anche all’esterno, pena la sospensione dell’attività e le ulteriori sanzioni previste.

7. Sono confermati i Protocolli di settore approvati con precedenti ordinanze regionali nonché l’obbligo di porre a disposizione, all’ingresso e all’interno dei locali, soluzioni idroalcoliche igienizzanti e di subordinare l’ingresso da parte degli utenti alla avvenuta igienizzazione delle mani e alla protezione delle vie respiratorie attraverso l’uso della mascherina.

8. Resta confermato l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto, oggi espressamente previsto dal DPCM 13 ottobre 2020.

Perseguita l’ex moglie, 32enne in manette E’ accaduto a Montoro

Violazione del divieto di avvicinamento alla persona offesa, incursione in casa, maltrattamenti e sequestro di persona: è la triste sequela di azioni messe in atto da un uomo nei confronti della sua ex moglie.

Nonostante sottoposto alla misura coercitiva del divieto di avvicinamento, l’uomo persisteva nella sua condotta persecutoria nei confronti della donna, violando le prescrizioni impostegli.

Questa mattina, riuscito ad entrare con un pretesto nell’abitazione della sua ex, l’aggrediva e la rinchiudeva nella camera da letto, privandola del suo telefono cellulare. Qualche ora più tardi, dopo averle intimato di non parlare con nessuno, le consentiva di andare a prendere i bambini a scuola.

In preda al panico, approfittando di tale situazione, la donna rivolgeva la sua disperata richiesta di aiuto ai Carabinieri che, sempre attenti a perseguire tanto odiose fattispecie criminose, proprio in quel momento transitavano di lì, impegnati in un servizio di perlustrazione del territorio.

Prontamente intervenuti presso l’abitazione segnalata, i Carabinieri sorprendevano il 32enne nascosto nella camera da letto. Bloccato e condotto in Caserma, veniva quindi tratto in arresto in quanto ritenuto responsabile dei reati di “Sequestro di persona”, “Maltrattamenti in famiglia” e “Violazione del divieto di avvicinamento alla persona offesa”.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, l’arrestato veniva associato alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta dai Carabinieri della Compagnia di Solofra, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

 

Juventus-Napoli, 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione agli azzurri La decisione del giudice sportivo. Il Napoli farà ricorso

Juventus-Napoli, dopo dieci giorni è arrivata la decisione del giudice sportivo Gerardo Mastandrea: 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione per gli azzurri per la violazione del protocollo sportivo anti Covid 19. I fatti risalgono allo scorso 4 ottobre quando il Napoli, bloccato dalle due Asl competenti, non partì per Torino dove il giorno dopo si sarebbe dovuto disputare il match all’Allianz Stadium.  Questa è la decisione in primo grado con la società del presidente Aurelio De Laurentiis che ricorrerà alla Corte d’Appello Federale.

Coronavirus, record di contagi in Campania 818 in 24 ore, 61 i posti letto di terapia intensiva occupati

Positivi del giorno: 818
Tamponi del giorno: 11.396

Totale positivi: 20.645
Totale tamponi: 709.225

​Deceduti del giorno: 2
Totale deceduti: 487

Guariti del giorno: 151
Totale guariti: 7.715

Report posti letto su base regional​e:

Posti letto di terapia intensiva complessivi: 110
Posti letto di terapia intensiva occupati: 61
Posti letto di degenza complessivi: 820
Posti letto di degenza occupati: 735

Chiedono il “pizzo” ad un commerciante: arrestati In manette due pregiudicati vicini al clan Contini

Chiedono il “pizzo” al titolare di una pizzeria di Napoli, arrestati due pregiudicati ritenuti vicini al clan Contini. Sono accusati di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. I due, dallo scorso 2 giugno, hanno chiesto il “pizzo” all’imprenditore, minacciandolo affinché versasse denaro in occasione delle festività di Pasqua, Ferragosto e Natale. La Polizia è riuscita ad incastrarli anche grazie a delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza posizionati davanti al locale commerciale.

Ssc Napoli, il report dell’allenamento Palestra e terapie per Insigne

Seduta mattutina per il Napoli al Training Center di Castel Volturno. Gli azzurri preparano il match contro l’Atalanta in programma al San Paolo sabato alle ore 15:00 per la quarta giornata di Serie A. La squadra ha lavorato sui campi 2 e 3, iniziando la sessione con una fase di riscaldamento ed esercitazione tecnica. Successivamente seduta tattica e partitina a campo ridotto. Insigne ha svolto lavoro in palestra e terapie.

fonte sscnapoli

Napoli, medico ferito a colpi di pistola Sulla vicenda indagano i carabinieri

Medico di base ferito da un colpo d’arma da fuoco. L’episodio si è verificato questa notte, stando al racconto del professionista. sulla Statale 162 di Poggioreale quando l’uomo, a bordo della sua auto, è stato affiancato da un’altra vettura, dalla quale sono partiti diversi proiettili. Il medico di base si è recato all’ospedale Pellegrini di Napoli. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Allerta meteo in Campania, scuole chiuse a Napoli Dalle 18:00 di oggi e per le prossime 24 ore

Continua l’allerta meteo in Campania. La Protezione Civile ha emanato un avviso  con criticità idrogeologica di livello Arancione valevole a partire dalle 18:00 di oggi fino alle 18:00 di domani.
Si prevedono su tutte le zone, ad esclusione della 4 e della 7 (Alta Irpinia, Sannio e Tanagro dove la criticità idrogeologica sarà localizzata e quindi di colore Giallo), “precipitazioni diffuse, a carattere di rovescio e temporale, localmente di forte intensità. Venti da Sud-Sud-Ovest forti con raffiche. Mare agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte”. Il Comune di Napoli ha annunciato che scuole, parchi, impianti sportivi e cimiteri resteranno chiusi.