Pubblicato il: 21 ottobre 2020 alle 6:51 pm

Appello di Conte ai cittadini: “Limitare gli spostamenti” Il premier al Senato: "Niente lockdown nazionale"

Nel pomeriggio il premier Giuseppe Conte ha illustrato al Senato i contenuti del nuovo Dpcm, rivolgendo subito un appello ai cittadini: “Limitate gli spostamenti”. Poi ha escluso un lockdown nazionale: “Siamo più pronti che a marzo. Le scelte compiute nei mesi scorsi ci consentono al momento di evitare chiusure generalizzate e diffuse su tutto il territorio nazionale, di pervenire all’arresto dell’attività produttiva e lavorativa, alla chiusura delle scuole e degli uffici pubblici. Dobbiamo sforzarci tutti di ridurre le occasioni di contagio, di evitare spostamenti non necessari e attività superflue che potrebbero generare rischio. Se saremo disposti, oggi, ad affrontare questi piccoli sacrifici, domani riusciremo ad evitare interventi più rigorosi e, quindi, più penalizzanti.

D’altra parte – ha continuato il premier – sono stati soprattutto il senso di responsabilità e la consapevolezza di condividere un comune destino a consentirci, nella fase più acuta e imprevedibile della pandemia, di vincere la prima battaglia e di ritornare, anche con anticipo rispetto al previsto, alle abitudini di vita a noi più care. Sono fiducioso che l’intera comunità nazionale saprà esprimere, anche questa volta, la serietà, la forza d’animo e la determinazione necessarie a superare la difficile sfida che stiamo vivendo”.