Pubblicato il: 28 ottobre 2020 alle 7:51 pm

Gattuso: “Domani ci vorrà un grande Napoli” Fabian: "Si affrontano due squadre che giocano bene a calcio"

Rino Gattuso e Fabian Ruiz hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League di domani sera, alle 21:00, contro la Real Sociedad.

“Napoli e Real Sociedad sono simili – sottolinea Fabian – Siamo due squadre che giocano bene a calcio. Loro hanno fatto bene in campionato ed anche in Europa League. Speriamo di vincere noi”.

L’intesa con Bakayoko? “Ho giocato due gare, mi sono sentito bene. Lui è più difensivo ed ho più libertà”.

Poi Fabian parla di un suo eventuale utilizzo in attacco: “Preferisco giocare a centrocampo ma anche più avanti andrebbe bene. Chiedete a Gattuso”.

Poi tocca proprio a mister Gattuso: “E’ una partita molto importante, ci sono ancora 15 punti a disposizione. Con l’Az abbiamo preso una mazzata incredibile. Potevamo metterli in difficoltà ma abbiamo fatto poco. Ha ragione l’allenatore della Real Sociedad quando dice che ci assomigliamo. Sono primi in classifica e domani ci vorrà un grande Napoli. Cambi? La società ci ha messo a disposizione tanti strumenti per valutare la condizione fisica dei calciatori. Domani cambieremo qualcosa ma saremo competitivi”.

Gattuso parla dei singoli: “Il problema non sarà solo David Silva. Si vede che l’allenatore viene dalla cantera ed hanno un grande senso di appartenenza quando scendono in campo. Siamo fortunati a giocare senza pubblico, qui è una bolgia. Si sentono in campo, sanno battagliare e giocare. Hanno tanti calciatori giovani, interessanti”.

Il tecnico del Napoli torna anche sulla sconfitta contro l’Az: “Poco da dire, abbiamo avuto l’80% del pallino del gioco. Hanno giocato una gara difensivista, ma in Europa è difficile giocare. Si gioca di giovedì, poi tre giorni dopo hai il campionato. I primi 25-30 minuti con il Benevento eravamo lenti. Se vogliamo andare sulla strada giusta, non dobbiamo dare punti di riferimento. Poi sta a me e allo staff trovare le giuste soluzioni per gli attaccanti. Non riusciamo ad avere profondità nelle ultime gare, per questo dobbiamo cambiare ed essere bravi a farlo”.

Gattuso si sofferma sulla formazione di domani: “Le scelte le abbiamo già fatte, abbiamo deciso. Gara preparata, dimentichiamo l’Az perché affrontiamo una squadra in salute, qui in Spagna. Serve una grande prestazione: dobbiamo giocare da squadra, saper soffrire, per evitare di essere messi in difficoltà. Giochiamo al massimo. Negli ultimi sette mesi non esistono più titolari, con cinque cambi possono giocare tutti, magari stando in campo 25-30 minuti. Abbiamo tanti giocatori bravi, non servono facce arrabbiate. Dobbiamo incidere come stiamo facendo ultimamente.

Voglio vincere tutte le gare – continua Gattuso – in questo momento abbiamo il dovere di giocare al massimo tutte le competizioni. Abbiamo 25 giocatori, una rosa importante, abbiamo il dovere di affrontare tutte le gare con serenità. Nessuno si aspettava la sconfitta in casa, ma ora serve trovare la giusta motivazione. C’è pressione da parte nostra, abbiamo sbagliato la prima partita. Loro possono metterci in difficoltà, hanno grande velocità. Dobbiamo fare una grande partita”.

foto sscnapoli