Conte: “Dobbiamo prepararci ad un Natale più sobrio” Il premier: "Occorre buon senso"

“A Natale dobbiamo già predisporci a passare le festività in modo più sobrio: veglioni, festeggiamenti, baci e abbracci non è possibile. Al di là delle valutazioni scientifiche occorre buon senso. Una settimana di socialità scatenata significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva, in termini di decessi, stress sulle terapie intensive. Non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo prepararci a un Natale più sobrio, anche se pensiamo ci si possa scambiare doni e permettere all’economia di cresce”. Così il premier Giuseppe Conte all’assemblea dell’Anci.

Covid, 3.334 nuovi casi in Campania Record di guariti: 2.255

Positivi del giorno: 3.334
di cui:
Asintomatici: 3.127
Sintomatici: 207
Tamponi del giorno: 23.496

Totale positivi: 125.276
Totale tamponi: 1.355.455

Deceduti: 32 (*)
Totale deceduti: 1.192

Guariti: 2.255
Totale guariti: 27.898

* Deceduti tra il 13 e il 18 novembre

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 194
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 2.287

** Posti letto Covid e Offerta privata

Covid, il Tar: “Legittima l’ordinanza sulla scuola” Respinto il ricorso di due gruppi di genitori

“Con due decreti di oggi (n. 2153/2020 e  n. 2161/2020), il TAR Campania – si legge in una nota della regione Campania –  ha respinto i ricorsi  proposti da altrettanti gruppi di genitori contro l’Ordinanza regionale n.90/2020, con la quale è stata programmata a partire dal 24 novembre prossimo  la graduale ripresa delle attività didattiche in presenza nelle scuole della Campania, previo screening sul personale docente e non docente e sui bambini e relativi familiari. Il Tribunale ha affermato la legittimità dell’Ordinanza  impugnata, tenuto conto che la stessa, nel quadro di persistente emergenza sanitaria – vieppiù aggravata per la Regione Campania, nelle more inserita in cd. “zona rossa” -, intende corrispondere proprio alle esigenze manifestate dai genitori, anche nell’interesse dei figli minori, di rapida ripresa delle attività “in presenza” ed individua, allo scopo, un percorso necessariamente caratterizzato da gradualità e prudenza,  accompagnato da ulteriori misure cautelative allo stesso preordinate (screening volontario preventivo su auspicabilmente ampia platea di personale docente e non docente personale impiegato nella scuola, monitoraggio e successiva valutazione dei dati relativi all’andamento della curva epidemiologica). Il provvedimento regionale contempera con equilibrio e ragionevolezza – secondo sempre quanto rilevato dal TAR-  il carattere prioritario del diritto alla salute dei cittadini con le esigenze  rappresentate dai ricorrenti”.

Allerta meteo, in arrivo pioggia e vento in Campania Dalle 9:00 di domani e per le successive 24 ore

La Protezione Civile Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo valevole a partire dalle 9:00 di domani, fino alle 9:00 di sabato 21.
Il livello di criticità sarà Arancione sulle zone 1,2,3,4 (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 4: Alta Irpinia e Sannio).
Sulle restanti zone (Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 7: Tanagro; Zona 8: Basso Cilento) il rischio idrogeologico sarà Giallo.
Sulle zone 1,2,3,4 si prevedono “Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o locale temporale, localmente di moderata o forte intensità.I venti tenderanno a divenire forti o molto forti, dal pomeriggio-sera, con possibili raffiche.
Il mare tenderà a divenire agitato, soprattutto al largo, con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti”.
Un quadro meteo al quale è connessa una criticità Arancione per dissesto idrogeologico diffuso.
Si segnalano possibili fenomeni come:
– Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango;
– Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione;
– Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti);
– Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per la saturazione dei suoli.
Sulle restanti zone il livello di allerta è Giallo.
Si prevedono: “Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o locale temporale, localmente di moderata intensità. I venti tenderanno a divenire forti o molto forti, dal pomeriggio-sera, con possibili raffiche. Il mare tenderà a divenire agitato, soprattutto al largo, con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti”.
Il rischio idrogeologico sarà localizzato. La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere sull’intero territorio regionale tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi sia in ordine al possibile dissesto idrogeologico che rispetto alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.

Ssc Napoli, Bakayoko si è riaggregato al gruppo Lavoro personalizzato per Osimhen

Seduta mattutina per il Napoli al Training Center di Castel Volturno.

Gli azzurri preparano il match contro il Milan, ottava giornata di Serie A in programma domenica al San Paolo alle ore 20:45.

Il gruppo si è allenato in palestra svolgendo esercizi di “core stability” e lavoro di rinforzo.

Bakayoko si è riaggregato al gruppo e ha svolto lavoro personalizzato in campo unitamente a Lozano, Fabian, Mario Rui rientrati dalle Nazionali.

Osimhen ha svolto terapie e lavoro personalizzato in palestra e campo.

fonte Ssc Napoli

Rubano nel supermercato dove lavorano, arrestati dipendenti infedeli Sono stati sorpresi dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Grottaminarda, in Irpinia, hanno tratto in arresto un 29enne del posto ed una 42enne di Montecalvo Irpino, ritenuti responsabili in concorso del reato di furto aggravato e continuato.

L’indagine sviluppata dai Carabinieri prende spunto dalla segnalazione da parte del responsabile di un noto supermercato del luogo che negli ultimi giorni ha constatato degli inspiegabili ammanchi di merce.

Grazie alla visione delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza e all’acquisizione di utili informazioni, i Carabinieri sono risaliti all’identificazione dei presunti responsabili: si tratta di quattro operai che in orario notturno provvedono per la sistemazione dei prodotti sugli scaffali.

All’alba di oggi i Carabinieri, nell’ambito di un mirato servizio, intuito che qualcosa di sospetto stesse accadendo, spento i fari e scesi dalla gazzella, hanno repentinamente raggiunto l’ingresso del supermercato e scrutato i movimenti di due soggetti, senza che questi potessero altrimenti accorgersene. Quindi, ritenuto giunto in momento di intervenire, li hanno bloccati proprio nell’atto di caricare sulle loro autovetture alcuni bustoni pieni di detersivi, cosmetici e alimenti appena rubati.

L’uomo e la donna, condotti in Caserma ed inchiodati alle proprie responsabilità dalle evidenze della flagranza di reato, su disposizione della Procura della Repubblica di Benevento sono stati dichiarati in arresto e sottoposti ai domiciliari.

Per analoghi episodi, a carico di altri due operai è invece scattata la denuncia in stato di libertà.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate ad appurare eventuali responsabilità di altri soggetti.

Auto in fiamme, paura sulla Variante L'episodio si è verificato ad Atripalda, nell'avellinese

Nella tarda serata di ieri i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti sulla SS 7 Bis, Variante, nel territorio del comune di Atripalda, per un incendio che ha interessato un’autovettura in transito. Il conducente, vedendo le fiamme fuoriuscire dal vano motore, ha avuto la prontezza ed il coraggio di accostare a bordo strada, in un luogo sicuro, ed avvertire i “caschi rossi”. Il pronto intervento di una squadra ha permesso di spegnere le fiamme e mettere in sicurezza l’area. Per l’uomo solo tanto spavento ma nessuna conseguenza.

Covid, Bce: “La seconda ondata toccherà severamente l’economia” Lagarde: "Rischi al ribasso rispetto alle prospettive"

C’è grande preoccupazione in Europa per la seconda ondata Covid e per i rischi, altissimi, legati alla tenuta dell’economia. A sottolinearlo Christine Lagarde, presidente della Bce: “In generale – ha dichiarato –  l’economia della zona euro sarà toccata severamente dalle conseguenze del rapido aumento dei contagi e dal ripristino delle misure di contenimento, ponendo rischi chiaramente al ribasso alle prospettive economiche a breve termine”.