Pubblicato il: 20 novembre 2020 alle 9:33 am

Anm ancora nel mirino, due raid vandalici in poche ore La denuncia dell'Usb: "Necessari maggiori controlli"

Anm ancora nel mirino. Ancora raid vandalici contro i bus dell’Azienda napoletana mobilità.

Il primo episodio si è verificato ieri sera alle 19:00 a Scampia quando è stato mandato in frantumi il vetro posteriore della linea C67. Dopo poco, alle 20:30, il secondo episodio in via Cinthia: ad essere danneggiati i due vetri laterali di un altro bus.

“Troppo spesso – si legge in una nota dell’Usb –  il personale di esercizio e gli autobus diventano facile bersaglio di baby gang o di malintenzionati.

L’assenza di opportuni presidi sul territorio metropolitano e la mancanza di controlli a bordo dei mezzi pubblici favorisce il proliferare di borseggiatori e delinquenti, soprattutto nelle aree periferiche e negli orari serali.

L’Usb auspica che l’Anm, la Questura e la Prefettura adottino senza indugio un piano di prevenzione teso a contrastare questi fenomeni di micro criminalità, assicurando ai cittadini e ai lavoratori dell’Anm le giuste misure di sicurezza e di tutela della salute”: