Covid, 1.734 nuovi positivi in Campania Oltre 20mila tamponi effettuati

Positivi del giorno: 1.734

di cui:

Asintomatici: 1.531

Sintomatici: 203
Tamponi del giorno: 20.458

Totale positivi: 191.407

Totale tamponi: 2.055.822

​Deceduti: 20 (*)

Totale deceduti: 2.864

Guariti: 641

Totale guariti: 110.215

* 3 deceduti nelle ultime 48 ore e 17 deceduti in precedenza ma registrati​ ieri​

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 104

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)

Posti letto di degenza occupati: 1.359

** Posti letto Covid e Offerta privata

Covid, Osimhen positivo Il calciatore è asintomatico

“La SSCN comunica che il calciatore Victor Osimhen è risultato positivo al tampone naso-faringeo molecolare effettuato ieri pomeriggio al suo rientro dall’estero. Il calciatore è asintomatico e non ha incontrato il gruppo squadra”.

Nuova allerta meteo in Campania Dalle 22:00 di questa sera

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo valevole a partire dalle 22:00 di questa sera e fino alle 22:00 di domani, sabato 2 gennaio.

Su tutto il territorio regionale venti localmente forti con raffiche e mare prevalentemente agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte.
Su tutte le zone, ad esclusione della 4 (Alta Iprinia e Sannio) e della 7 (Tanagro) l’allerta, oltre che il vento, riguarda anche le precipitazioni che potranno avere anche carattere di rovescio o temporale , anche intenso. La criticità idrogeologica è Gialla.
Si segnala la possibilità di fenomeni come:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali
(tombature, restringimenti, ecc);
– Possibili cadute massi in più punti del territorio;
– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, anche in assenza di precipitazioni, per effetto della saturazione dei suoli.​
Si raccomanda agli enti competenti di attivare tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine al possibile dissesto idrogeologico che alle conseguenze dei venti forti e del moto ondoso attuando il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.

 

Botti, morto un 13enne ad Asti Nel napoletano una donna ferita da proiettile vagante

Sono 229 gli interventi dei vigili del fuoco legati ai festeggiamenti di Capodanno.

Un 13enne è morto ad Asti poco dopo la mezzanotte per le lesioni all’addome causate da un petardo. E’ accaduto nel campo nomadi, dove il bambino viveva.

Otto i feriti che si sono registrati tra Napoli e provincia, nessuno è in pericolo di vita. Tra questi una donna che a Mugnano di Napoli è stata colpita da un proiettile vagante.

Scuola, ok dai prefetti per la ripresa il 7 gennaio al 50% Fino al 15 gennaio

“Le prefetture hanno adottato i documenti operativi all’esito dei lavori dei tavoli di coordinamento scuola-trasporti istituiti in tutte le province in vista della ripresa, dal 7 gennaio, dell’attività didattica in presenza. I prefetti hanno tenuto conto anche dell’ordinanza del ministro della Salute del 24 dicembre 2020 che limitatamente al periodo 7-15 gennaio riduce la presenza in classe al 50%”. Così in una nota il Viminale.