Napoli, monsignor Battaglia: “Non lasciare indietro nessuno” Insediamento del nuovo arcivescovo

“Stamattina in periferia ho detto a una comunità che la povertà non è categoria ma volto, nome, storia e persona. Io sogno una nuova speranza che sia spazio per tutti.

Vicini a chi ha perso il lavoro e vicino a chi è stato avviluppato dai tentacoli della camorra, capaci di intercettare il grido dei nostri ragazzi. Beati noi se sapremo costruire comunità che non lasciano indietro nessuno”. Così il nuovo arcivescovo di Napoli, Domenico Battaglia, durante il suo insediamento.

Covid, 919 nuovi positivi in Campania Quindici decessi nelle ultime 24 ore

Positivi del giorno: 919 (di cui 21 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 891
Sintomatici: 7
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 11.073 (di cui 587 antigenici)
Totale positivi: 224.098 (di cui 1.443 antigenici)
Totale tamponi: 2.451.711 (di cui 27.446 antigenici)​
​Deceduti: 38 (*)​
Totale deceduti: 3.803
Guariti: 1.355
Totale guariti: 158.436
* 15 deceduti nelle ultime 48 ore e 23 deceduti in precedenza ma registrati​ ieri​.
​Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 103
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.480
** Posti letto Covid e Offerta privata.

Aifa: “Vaccino Astrazeneca anche per gli over 55 senza fattori di rischio” La precisazione della Commissione tecnica-scientifica

“In attesa di acquisire ulteriori dati, anche dagli studi attualmente in corso, al momento per il vaccino AstraZeneca si suggerisce un utilizzo preferenziale nelle popolazioni per le quali sono disponibili evidenze maggiormente solide, e cioè soggetti giovani tra i 18 e 55 anni. Si ribadisce tuttavia che, sulla base dei risultati di immunogenicità e dei dati di sicurezza, il rapporto beneficio/rischio di tale vaccino risulta favorevole anche nei soggetti più anziani senza fattori di rischio”. Così in una nota la commissione tecnica-scientifca dell’Aifa.

Il Pil nel 2020 giù dell’8,8% Meglio delle stime

Nel 2020 il prodotto interno lordo italiano è calato dell’8,8% mentre nel quarto trimestre del 2020 è sceso del 2% rispetto al trimestre precedente e del 6,6% rispetto al quarto trimestre del 2019. Lo ha reso noto l’Istat in base alle stime provvisorie.

1 2