Covid, 1.741 nuovi casi in Campania Su oltre 19mila tamponi

Positivi del giorno: 1.741 (di cui 164 casi identificati da test antigenici rapidi)

di cui
Asintomatici: 1.459
Sintomatici: 118
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 19.581 (di cui 3.395 antigenici)

Totale positivi: 232.133 (di cui 2.144 antigenici)
Totale tamponi: 2.545.475 (di cui 43.173 antigenici)​

​Deceduti: 3 (*)​
Totale deceduti: 3.891

Guariti: 506
Totale guariti: 162.770

* 2 deceduti nelle ultime 48 ore, 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri.

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 105
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.500

** Posti letto Covid e Offerta privata.

 

Zingaretti: “Pd unito sul sostegno a Draghi” “Salvini sull’Ue ha dato ragione a noi”

“Nel Pd c’è unità assoluta su un punto che condivido anche io: con Draghi con le nostre idee, con i nostri valori. Perché la storia sta dimostrando che le nostre idee hanno fondamento.

Draghi ha garantito un’idea di Europa. Non c’è dubbio che è una novità: Salvini ha dato ragione al Pd, non ci siamo scostati noi. Tutti possono riconoscere che l’idea di risolvere i problemi distruggendo l’Europa era fallimentare. Si apre una fase nuova, non c’è dubbio: vedremo le coerenze. Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti,  a Mezz’ora in più su Rai3.

Alvino: “Atalanta e Juventus sono due iceberg o si schivano o si affonda” “Da oggi si naviga a vista”

“In primis è scandaloso non aver concesso rigore al Napoli, in secundis è scandaloso l’utilizzo del Var in Italia. Detto ciò ancora una volta gli azzurri dimostrano di essere una squadra fragile mentalmente, incapace di reggere alla pressione, anche quella che trasmette con le sue urla continue ed incessanti dalla panchina Rino Gattuso e delle quali qualche calciatore in campo inizia ad esser stufo. Una incapacità che fa commettere errori grossolani in difesa a calciatori di scarsa personalità e con la testa altrove e ad essere poco lucidi in attacco dove bisogna cantare e portare la croce. E’ accaduto anche con la squadra al completo. Il calendario toglie il respiro ma non le responsabilità. Di tutti. Da oggi si naviga a vista. Atalanta e Juventus sono due iceberg, o si schivano o si affonda. Il Napoli è a un bivio, o “De Grazia” o Titanic”. Così Carlo Alvino su Twitter.

Il Papa: “Finisca l’inverno demografico in Italia” “Tutelare la vita”

“Oggi si celebra in Italia la Giornata per la Vita sul tema ‘Libertà e vita’. Mi unisco ai vescovi italiani nel ricordare che la libertà è il grande dono che Dio ci ha dato per ricercare e raggiungere il bene proprio e degli altri, a partire dal bene primario della vita. La nostra società va aiutata a guarire da tutti gli attentati alla vita, perché sia tutelata in ogni sua fase”. Così Papa Francesco che poi esprime preoccupazione: “per l’inverno demografico italiano. In Italia le nascite sono calate e il futuro è in pericolo. Cerchiamo che questo inverno demografico finisca e fiorisca una nuova primavera di bambini e bambine”.

Allerta meteo in Campania Fino alle 13:00 di domani

La Protezione civile della RegioneCampania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello #Giallo sull’intero territorio valevole a partire dalle 13:00 di oggi e per le 24 ore successive, ossia fino alle 13:00 di lunedì 8 febbraio.

Sull’intero territorio si evidenziano precipitazioni sparse, rovesci o locali temporali anche intensi. A questo quadro meteo si associano locali raffiche di vento
La perturbazione insisterà dapprima sui quadranti settentrionali della regione per poi estendersi su quelli meridionali: sulle zone 6,7,8
(Piana Sele e Alto Cilento; Tanagro; Basso Cilento) infatti l’intensità dei temporali si rivelerà maggiore a partire dal tardo pomeriggio di domani.
Su tutta la regione si segnala il rischio idrogeologico con fenomeni di impatto al suolo come:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);
– Possibili cadute massi in più punti del territorio;
– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli.​
La Protezione civile raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi sia in ordine al rischio idrogeologico che alle raffiche di vento prestando la massima attenzione alle zone già colpite dal maltempo nei giorni scorsi o particolarmente fragili anche in conseguenza dell’attuale consistente rischio residuo, in linea con i rispettivi piani comunali, attivando i Centri Operativi Comunali.