Autocarro in fiamme, paura a Montemiletto Provvidenziale l'intervento dei Vigili del Fuoco

I Vigili del fuoco di Avellino sono intervenuti a Montemiletto in contrada Acquacalda, per un incendio che ha interessato un autocarro in transito. Le fiamme partite dal vano motore del veicolo sono state spente mettendo anche in sicurezza l’area. Infatti il conducente, accortosi della fuoriuscita di fumo dalla parte anteriore, ha arrestato il mezzo e ha tentato di spegnere le fiamme con un estintore ma durante questo tentativo il mezzo ha ripreso la sua marcia finendo fuori strada, senza però coinvolgere le auto ferme in coda. Per il conducente nessuna conseguenza.

Covid, 1.189 nuovi positivi in Campania Nove decessi nelle ultime 48 ore

Positivi del giorno: 1.189 (di cui 28 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 1.106
Sintomatici: 55
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 9.555 (di cui 553 antigenici)
Totale positivi: 233.322 (di cui 2.172 antigenici)
Totale tamponi: 2.555.030 (di cui 43.726 antigenici)
Deceduti: 13 (*)
Totale deceduti: 3.904
Guariti: 940
Totale guariti: 163.710
* 9 deceduti nelle ultime 48 ore, 4 deceduti in precedenza ma registrati ieri.
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 110
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.542
** Posti letto Covid e Offerta privata.

Nuova allerta meteo in Campania Per le prossime 24 ore

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato una nuova allerta meteo valevole a partire dalla mezzanotte sull’intero territorio.
Si prevedono precipitazioni anche a carattere di rovescio e temporale che potrebbero assumere forte intensità.
Venti forti dai quadranti occidentali con locali raffiche
Mare agitato.
L’allerta avrà una durata di 24 ore.
Massima attenzione dovrà essere posta sulle zone 3, 6, 8 (Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento) dove il livello di criticità idrogeologica è Arancione. Qui si segnala anche il rischio di Instabilità di versante, localmente anche profonda con possibili frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango.
​Sul resto della regione il livello di allerta è Giallo associato ad un rischio idrogeologico localizzato.

Manolas, almeno tre settimane di stop Il difensore ha già iniziato il percorso riabilitativo

“Kostas Manolas, sostituito nel match di Marassi contro il Genoa, si è sottoposto questa mattina agli esami strumentali, presso la clinica Pineta Grande, che hanno evidenziato una distorsione di secondo grado della caviglia destra con interessamento del legamento peroneo-astragalico anteriore. Le condizioni del calciatore verranno valutate tra tre settimane. Il difensore ha già iniziato il percorso riabilitativo”. Così con una nota la Ssc Napoli.

foto sscnapoli

Avellino, spaccio in centro: denunciati due giovani L'operazione dei Carabineri

Prosegue l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino che hanno denunciato due giovani, ritenuti responsabili di spaccio di droga.
Nella serata di sabato, i militari, nell’ambito di un mirato servizio svolto nel capoluogo irpino, hanno proceduto al controllo di due stranieri (entrambi sulla trentina e originari del Gambia), sorpresi in atteggiamenti sospetti nei pressi della centralissima Piazza Kennedy.
Proprio quell’anomalo atteggiamento ha indotto i militari ad approfondire le verifiche.
E dopo averne scrutato i movimenti i Carabinieri hanno immediatamente perquisito i due stranieri e rinvenuto oltre cinque grammi di hashish, sottoposti a sequestro unitamente al denaro contante in loro possesso (100 euro in banconote di vario taglio), probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

Di Maio: “Continueremo ad essere decisivi” "Il Movimento in questi anni ha sempre mostrato serietà e responsabilità"

“Siamo stati decisivi nel Conte I con provvedimenti simbolo come il Reddito di Cittadinanza e la legge anticorruzione. Siamo stati fondamentali nel Conte II con riforme che faranno la storia, come il taglio dei parlamentari.

E continueremo ad essere determinanti. Il MoVimento in questi anni ha sempre mostrato serietà e responsabilità, sentiamo il peso del 33% di voti ricevuti nel 2018, degli 11 milioni di italiani che ci hanno dato fiducia e che rappresentiamo in Parlamento”. Così Luigi Di Maio su Facebook.

Aste giudiziarie, sette arresti Maxi operazione della Polizia nel napoletano

Maxi operazione stamane della Polizia di Napoli coordinata dalla Dda. Sette gli arresti notificati per atti intimidatori tesi ad influenzare l’esito di almeno tre aste giudiziarie ed assicurare un controllo camorristico. Tra le persone finite in manette anche un esponente del clan Moccia. Tra i reati contestati:  turbata libertà degli incanti, estorsione, detenzione e porto di armi da fuoco clandestine, aggravati dal metodo mafioso.

Interruzione dell’energia elettrica al Vomero, esplode la protesta dei residenti Simeone: "L'Enel la smetta di fare di testa sua e si coordini con l'Amministrazione comunale"

Non è iniziata nel migliore dei modi la settimana per migliaia di residenti del Vomero che si sono visti recapitare da Enel Energia un avviso di interruzione di energia elettrica per mercoledì 10 febbraio dalle 16:00 alle 23:30. Da via Costa a via Falvo, da via Cilea a via Longo, in queste ore sta montando la protesta.

Sulla vicenda è intervenuto il presidente della commissione Infrastrutture del comune di Napoli, Nino Simeone: “Ritengo inopportuna, ai limiti delle norme che regolano la sicurezza pubblica, il distacco dell’energia elettrica in un’area ad alta densità residenziale, in pieno inverno e nelle ore pomeridiane/serali.
L’Enel deve smetterla di fare di testa sua e organizzi le attività di manutenzione, ordinaria e straordinaria, di notte o di giorno e si coordini con l’Amministrazione comunale.
Chi si assumerà la responsabilità di lasciare migliaia di cittadini, anziani in modo particolare, senza linea elettrica e senza linea telefonica?
Mi aspetto un ripensamento da parte di costoro”.

1 2