Pubblicato il: 19 febbraio 2021 alle 9:44 pm

Israele: una birra gratuita per una dose di vaccino L’innovativa campagna escogitata per raggiungere i giovani

Di Alessandra Orabona

Succede a Tel Aviv, dove sette locali nelle zone della movida cittadina si sono auto proclamati “Vaccine bar” ed hanno lanciato una campagna vaccinale unica nel suo genere per incoraggiare i giovani a vaccinarsi. Con un calendario reso noto anche via social, alcuni volontari girano a turno per i bar aderenti e somministrano gratuitamente vaccini senza appuntamento fino a mezzanotte al bancone, con tanto di birra in omaggio.

Uno dei bar coinvolti nell’iniziativa, sottilinea il Jerusalem Post, sarà aperto persino fino a tarda notte, per rendere ancora più “easy” ai giovani la somministrazione della seconda dose di vaccino: solo chi ha già ricevuto la prima dose del siero, infatti, potrà prendere parte all’originale iniziativa.

“Non c’è e non ci sarà in futuro l’obbligo di vaccinazione in Israele. Non ci saranno sanzioni personali per chi non si vaccina”, ha comunque affermato il ministro della Sanità Yuli Edelstein ribadendo, tuttavia, che rischiano il carcere tutti quelli che tenteranno di falsificare il Green Pass, la certificazione che testimonia la doppia immunizzazione.

Insomma, un’idea insolita quanto originale che unisce l’utile al dilettevole! Non resta altro che monitorarne l’andamento nelle prossime settimane e magari prendere spunto  per adottare un’iniziativa simile anche nelle nostre città, così da tornare quanto prima alla tanto ambita normalità.