Covid, 2.215 nuovi positivi in Campania Su oltre 22mila tamponi

Positivi del giorno: 2.215 (di cui 211 casi identificati da test antigenici rapidi)

di cui
Asintomatici: 1.806
Sintomatici: 198
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 22.732 (di cui 4.874 antigenici)

Totale positivi: 265.058 (di cui 5.750 antigenici)
Totale tamponi: 2.911.080 (di cui 103.811 antigenici)

Deceduti: 14 (*)
Totale deceduti: 4.273

Guariti: 911
Totale guariti: 185.794

* 9 deceduti nelle ultime 48 ore, 5 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 138
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.301

** Posti letto Covid e Offerta privata.

 

Campania, firmata l’ordinanza: scuole chiuse fino al 14 marzo Il governatore De Luca lo aveva annunciato ieri

Il governatore della regione Campania, Vincenzo De Luca, lo aveva annunciato in diretta social già ieri e oggi ha firmato l’ordinanza: le scuole resteranno chiuse in Campania fino al 14 marzo. L’ordinanza, dispone la sospensione dell’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché nelle Università. La misura scatterà lunedì.

Variante brasiliana, primi due casi in Campania Due pazienti del Cotugno

Due casi di variante brasiliana del Covid sono stati sequenziati per la prima volta in Campania. Lo si è appreso da fonti dell’Azienda ospedaliera dei Colli di Napoli.

I due sequenziamenti riguardano pazienti del Cotugno, uno attualmente ricoverato ed in condizioni definite stabili, un altro dimesso da qualche giorno.

Ssc Napoli, il report dell’allenamento Lavoro personalizzato per Manolas, Petagna, Lozano e Osimhen

Seduta mattutina per il Napoli al Training Center.

Gli azzurri preparano il match contro il Benevento in programma domani allo Stadio Maradona alle ore 18:00.

La squadra si è allenata sui campi 1 e 2 iniziando la sessione con una fase di riscaldamento.

Successivamente lavoro tattico suddiviso per reparti. Chiusura con esercitazioni su calci piazzati.

Manolas, Petagna, Lozano e Osimhen hanno svolto lavoro personalizzato in palestra e in campo.

fonte sscnapoli

Pompei, altra straordinaria scoperta Il carro da parata di Civita Giuliana

“Il Parco Archeologico di Pompei e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, annunciano il rinvenimento di un reperto straordinario, emerso integro dallo scavo della villa suburbana in località Civita Giuliana, a nord di Pompei, oltre le mura della città antica, nell’ambito dell’attività congiunta, avviata nel 2017 e alla luce del Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2019, finalizzati al contrasto delle attività illecite ad opera di clandestini nell’area.

Un grande carro cerimoniale a quattro ruote, con i suoi elementi in ferro, le bellissime decorazioni in bronzo e stagno, i resti lignei mineralizzati, le impronte degli elementi organici (dalle corde a resti di decorazioni vegetali), è stato rinvenuto quasi integro nel porticato antistante alla stalla dove già nel 2018 erano emersi i resti di 3 equidi, tra cui un cavallo bardato.

Un ritrovamento eccezionale, non solo perché aggiunge un elemento in più alla storia di questa dimora, al racconto degli ultimi istanti di vita di chi abitava la villa, e più in generale alla conoscenza del mondo antico, ma soprattutto perché restituisce un reperto unico – mai finora rinvenuto in Italia – in ottimo stato di conservazione”. Così in un comunicato sul sito del Parco Archeologico di Pompei.

fonte sito parco archeologico di Pompei

Covid, Sardegna in zona bianca Il ministro Speranza ha firmato l'ordinanza

Covid, cambi di colore per diverse regioni. Difatti il  Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì prossimo. Passano in zona arancione Lombardia, Marche e Piemonte, rosse, invece, diventano Basilicata e Molise. La Sardegna è la prima regione in area bianca.

Truffato da finto promotore finanziario, denunciato 35enne L'uomo è stato identificato dai Carabinieri

L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Dopo l’azione di contrasto eseguita con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, la Compagnia Carabinieri di Montella ha proceduto a deferire all’Autorità Giudiziaria numerosi soggetti ritenuti responsabili di tale tipologia di reato.

Questa volta l’indagine avviata dai Carabinieri della Stazione di Montella ha permesso di fare luce su alcuni investimenti di denaro in “trading on-line” e denunciare un 35enne di origini romene e residente in provincia di Vercelli il quale, utilizzando un noto sito internet, si spacciava per consulente finanziario e pubblicizzava convenienti investimenti di denaro da effettuare comodamente da casa grazie alla sua assistenza.

A cadere nella sua trappola un 40enne del posto che, interessato al servizio offerto per la compravendita di titoli ed azioni, non esitava a contattare il promotore che lo convinceva ad aprire un conto corrente on-line sul quale, con diversi bonifici, versava complessivamente circa 1.500 euro.

Dopo qualche giorno la vittima si accorgeva che il conto era stato prosciugato e non era stata effettuata alcuna operazione di trading: tentava quindi di ricontattare il sedicente promotore finanziario per avere spiegazioni in merito, ma lo stesso si rendeva irreperibile sui contatti forniti.

Il malcapitato non esitava quindi a sporgere denuncia.

L’attività svolta dai Carabinieri ha permesso di risalire all’identità del presunto malfattore che, alla luce delle evidenze emerse, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Attentato in Congo, i genitori dell’ambasciatore: “Caro figlio, staremo vicini alle bimbe” A Limbiate i funerali di Luca Attanasio

Stamane a Limbiate, in provincia di Monza, si sono svolti i funerali di Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso in un agguato in Congo insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e a un autista locale.

“Caro figlio siamo distrutti dal dolore ma dobbiamo essere forti per stare accanto a Zakia e alle 3 splendide nipotine”, questo il messaggio dei genitori di Attanasio, letto da un amico a conclusione del funerale pubblico.