Dall’inizio della pandemia, persi 900mila posti di lavoro

Dall’inizio della pandemia fino a marzo 2021, in Italia, sono quasi 900 mila gli occupati in meno.

E la perdita del lavoro non si arresta, anche nei primi mesi dell’anno, con il primo trimestre che vede la scomparsa di 254 mila lavoratori, secondo gli ultimi dati Istat.