mercoledì, Settembre 22, 2021
HomeAttualitàBrusaferro: "Variante Delta al 95% in Italia"

Brusaferro: “Variante Delta al 95% in Italia”

“L’occupazione dei posti letto ospedalieri segna una crescita ma contenuta mentre l’incidenza in molte aree è sopra i 50 casi per 100mila abitanti, critica per il tracciamento.

Inoltre l’Rt proiettato per la prossima settimana mostra una stabilizzazione: è un dato da confermare ma siamo comunque sopra la soglia epidemica, e cresce Rt ospedaliero. Siamo in una fase in cui dobbiamo muoverci con grande prudenza.

L’incidenza sta crescendo in molti Paesi europei, anche in Italia. Da noi un pò in tutte le regioni c’è una crescita del numero di nuovi casi. I comuni con almeno un nuovo caso nelle ultime due settimane sono passati da 2.958 a 3.845. Quasi 900 comuni in più, il che testimonia la circolazione del virus. Nell’ultima settimana tutte le regioni sono caratterizzate da una crescita.

L’età media di chi contrae l’infezione è di 27 anni e la maggioranza dei casi che si sviluppano sono autoctoni, cioè si generano nella stessa regione.

“La prevalenza delle varianti mostra come la delta sia ormai dominate in Italia, la gamma è invece contenuta ed è in declino la variante alfa”.

La variante delta in Italia ormai ha raggiunto il 95%.

Così il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio.

ARTICOLI CORRELATI

I più recenti