sabato, Luglio 2, 2022
HomeFoodQuando l’aragosta era chiamata “scarafaggio di mare”

Quando l’aragosta era chiamata “scarafaggio di mare”

Di Alessandra Orabona

Protagonista dei principali piatti gourmet serviti nei ristoranti di alta classe, l’aragosta rientra senza dubbio nella categoria dei piatti più prelibati e costosi grazie al suo sapore di mare unico ed inimitabile. Eppure, non è sempre stato così. Non tutti sanno che le origini di questo crostaceo sono tutt’altro che nobili.

Quando vennero trovate dai coloni giunti sulle coste americane, le aragoste erano definite “scarafaggi del mare” a causa del loro aspetto poco invitante e simile agli insetti. Molte cronache del 1700 riportano di aragoste gettate nelle mangiatoie degli animali da fattoria oppure usate come concime nei campi, mentre i Nativi Americani erano soliti utilizzarle come esche per i loro ami.

Fino al 1800 si trattava di un piatto riservato principalmente ai meno fortunati, come vedove, orfani, galeotti o servitori: addirittura in una città del Massachusetts un gruppo di servitori, stanchi del trattamento culinario di basso livello, si ribellò al proprio padrone facendogli causa per costringerlo a servire aragoste alla servitù non più di tre volte a settimana!

È difficile da credere ma erano così abbondanti che i venditori ambulanti di astici si accalcavano davanti ai dormitori degli immigrati irlandesi, vendendoli a prezzi stracciati ai viaggiatori affamati. I loro gusci venivano ammassati nei giardinetti delle case più povere, simboleggiando degrado ed estrema indigenza.

La situazione iniziò a mutare solo a partire dal ‘800, quando l’aragosta venne servita sui treni ai passeggeri di alta fascia, ignari della reputazione che quel crostaceo aveva altrove. Da lì a poco incominciò a diventare una pietanza gourmet e ad essere inserita nei menù come piatto altamente ricercato. Così, dall’inizio del ‘900 in poi la domanda crebbe talmente tanto che le riserve naturali si esaurirono ed il loro prezzo salì precipitosamente di pari passo con l’aumento della richiesta.

ARTICOLI CORRELATI

I più recenti