Assembramenti davanti alle scuole, l’Unità di crisi: “Controlli ad ingresso e uscita” La nota ai sindaci: "Mantenere alta la guardia"

“In relazione alle notizie e alle immagini pervenute all’Unità di Crisi, e alle relative verifiche effettuate, che testimoniano diffuse situazioni di assembramento davanti agli istituti scolastici, si invitano i sindaci a predisporre mirati servizi di controllo da parte delle Polizie Municipali, in particolare nelle fasi di ingresso e di uscita di alunni e studenti dagli istituti scolastici.
L’Unità di Crisi ricorda che occorre mantenere alta la guardia contro i contagi e che la situazione generale deve assolutamente invitare tutti al rispetto dei protocolli di sicurezza, e in generale ad osservare comportamenti prudenti e responsabili”. Così in una nota l’Unità di Crisi.

Covid, 754 nuovi casi in Campania Sette decessi nelle ultime 48 ore

Positivi del giorno: 754 (di cui 24 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 723
Sintomatici: 7
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 8.384 (di cui 761 antigenici)
Totale positivi: 214.776 (di cui 706 antigenici)
Totale tamponi: 2.339.916 (di cui 13.436 antigenici)
Deceduti: 20 (*)
Totale deceduti: 3.618
Guariti: 646
Totale guariti: 148.085
* 7 deceduti nelle ultime 48 ore e 13 deceduti in precedenza ma registrati ieri
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 105
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.455
** Posti letto Covid e Offerta privata

Covid, l’Ue scoraggia i viaggi In Italia zone ad alto rischio

La Commissione Ue scoraggia tutti i viaggi non essenziali. “Finché la situazione epidemiologica non sia migliorata considerevolmente. Visto che la capacità di test è aumentata, gli Stati dovrebbero usare di più i test pre-partenza anche nelle aree arancioni, rosse o grigie”.

Non mandano i figli a scuola, genitori nei guai Dopo le verifiche dei Carabinieri

Nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto della dispersione scolastica, i Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino hanno effettuato una serie di mirati controlli presso le scuole primarie e secondarie, ricadenti nel territorio di competenza.

Le attività, poste in essere in stretta collaborazione con i dirigenti degli istituti scolastici, hanno confermato che tale fenomeno fortunatamente è poco diffuso: la quasi totalità degli studenti soggetti all’obbligo dell’istruzione frequentano regolarmente le lezioni.

All’esito delle verifiche, i Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato in stato di libertà due genitori che, senza giustificato motivo, omettevano di far impartire ai propri figli l’istruzione obbligatoria: a loro carico è scattato il deferimento alla competente Autorità Giudiziaria in quanto ritenuti responsabili del reato di cui all’articolo 731 del Codice Penale (Inosservanza dell’obbligo dell’istruzione elementare dei minori).

Zingaretti: “Avanti con Conte” "Il Pd si sta adoperando per garantire un governo autorevole"

“Il Pd non ha mai puntato e non vuole le elezioni. E’ stato Renzi che ha portato a questo rischio, con una crisi al buio. Bisogna uscire da questa situazione. Va evitato e per farlo il Pd si sta adoperando per garantire un governo autorevole e con una base parlamentare ampia, europeista. Risolvere problemi non vuol dire baci e abbracci ma impegnarsi con Conte visto che ha avuto la fiducia poco tempo fa, per un governo ampio ed europeista”. Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

Maltempo, allagamenti e smottamenti in Campania Situazione difficile in Valle Caudina

Sono ingenti i danni a causa del maltempo in Campania. Tutta la regione ormai da 72 ore è interessata da rovesci a carattere temporalesco e forte vento. A Cervinara, in Valle Caudina, sono state evacuate tre famiglie. Situazione difficile anche nel beneventano e nel salernitano. Nel napoletano alberi caduti e strade interrotte. Numerosi gli smottamenti e gli allagamenti con decine di interventi da parte dei Vigili del Fuoco. La situazione dovrebbe migliorare a partire da domani.

Caso Regeni, Mattarella: “Egitto dia adeguata risposta per la verità” Il monito del presidente della Repubblica

“L’azione della Procura della Repubblica di Roma, tra molte difficoltà, ha portato a conclusione indagini che hanno individuato un quadro di gravi responsabilità, che, presto, saranno sottoposte al vaglio di un processo, per le conseguenti sanzioni ai colpevoli. Ci attendiamo piena e adeguata risposta da parte delle autorità egiziane, sollecitate a questo fine, senza sosta, dalla nostra diplomazia”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a cinque anni dal rapimento di Giulio Regeni.

1 2 3 179