Coronavirus, lo Stato in cerca di liquidità: chi ricorda il Prestito Nazionale di Francesco Nitti? Nel momento in cui l’Europa si mostra ancora una volta divisa ed egoista, l’Italia dovrebbe adottare uno strumento politico-finanziario che permetta di acquisire danaro in funzione di possibili aiuti dall’estero. Sul finire della Prima guerra lo fece con successo il presidente del Consiglio: chiese e ottenne 6 miliardi dagli italiani

di Carlo Albano.

Roma, 30 Marzo 2020 – In questi tempi bui dove il contagio del coronavirus si diffonde sempre più in tutto il mondo, falcidiando uomini e mezzi, c’è bisogno di uomini responsabili e al tempo stesso audaci, in grado di prendere decisioni in campo non solo medico-sanitario Continua a leggere

Indennità ai lavoratori autonomi, riduzione bollette e proroga lauree Alcune delle misure comprese nella bozza di decreto allo studio del governo per sostenere le famiglie in questa fase delicata dell’emergenza covid-19

di Giulio Caccini.

Roma, 13 Marzo 2020 – E’ rivolto soprattutto all’economia domestica il nuovo decreto in materia di emergenza sanitaria a cui sta lavorando il governo. Una serie di misure per contenere gli effetti devastanti che il coronavirus sta avendo anche sull’economia delle Continua a leggere

Costalli: «Troppe incognite sull’Italia, sarà un altro anno di incertezza» Il presidente del Movimento Cristiano Lavoratori critica la legge di stabilità e accusa la crisi dei partiti tradizionali: «Le liste civiche sono la vera novità politica»

di Giuseppe Picciano.

Roma, 30 Dicembre 2019 – Nemmeno il 2020 sarà un anno bellissimo, riflette Carlo Costalli, presidente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori. «Anzi – aggiunge – siamo preoccupati dalla mancanza di prospettive. Anche il governo giallorosso, che ha sostituito Continua a leggere

«In epoca di trasformismo ci salverà un nuovo civismo» Parla Carlo Costalli, presidente nazionale Mcl: «Irreversibile la crisi dei partiti tradizionali, auspichiamo il protagonismo delle liste civiche su base locale, ma dei corpi intermedi non si può fare a meno»

di Giuseppe Picciano.

Roma, 19 Settembre 2019 – «Il nuovo governo? Giudicheremo come sempre dai fatti anche se, in tempi di trasformismo, con questo accordo tra Movimento 5 Stelle e Pd sembra che si sia superato il limite. Sono molto preoccupato perché su temi quali lavoro, educazione, Continua a leggere

«Strada del voto la più giusta. Scorciatoia figlia della paura, sarebbe regalo a Salvini» Intervista a Marco Di Lello, fino al 2018 deputato (prima Misto poi Pd) e segretario della Commissione Parlamentare Antimafia. «Se accedessimo alla proposta di Renzi faremmo un favore enorme a Salvini»

di Marzio Di Mezza.

Roma, 17 Agosto 2019 – Marco Di Lello, 49 anni, nel gennaio 2018 ha lasciato la politica attiva. Socialista da sempre si definisce un “semplice elettore militante del Pd”. Giovanissimo assessore regionale fino al 2008, poi vicesegretario nazionale del Psi, infine Continua a leggere

«Sì all’Europa per farla», la sfida dei cattolici al populismo Costalli, presidente Mcl, illustra il manifesto europeista: «E’ una proposta chiara, l’Ue si cambia da dentro. Riforme? In primis più potere al Parlamento per neutralizzare i veti dei singoli Stati»

di Giuseppe Picciano.

Roma, 19 Aprile 2019 – Le prossime elezioni europee sono considerate di portata storica perché passerà al vaglio degli cittadini, sempre più pervasi da suggestioni sovraniste e populiste, l’essenza stessa del progetto europeista. Al voto di maggio sono legate quindi speranze e preoccupazioni. Continua a leggere

1 2 3 5