Cosa sappiamo del Venezuela? Dati allarmanti quelli emersi da un incontro pubblico organizzato nel napoletano dalla comunità italo-venezuelana. Fame nera e alta mortalità anche per carenza di medicinali. L’appello: non lasciamoli soli

di Giuseppe Allocca.

Napoli, 14 Maggio 2019 – Un popolo dimagrito e ridotto allo stremo sta chiedendo aiuto per superare la crisi. I lati oscuri nella vicenda del Venezuela e l’effetto drammatico sulla popolazione.  Una crisi umanitaria per la quale la comunità internazionale deve intervenire. Tali i punti dell’analisi e della denuncia della comunità italo-venezuelana all’incontro Continua a leggere

Il Venezuela da terra promessa a inferno annunciato La storia dell’emigrazione italiana in una terra inospitale e difficile. Neifatti.it tra i promotori di un incontro con la comunità italo venezuelana

di Danilo Gervaso.

Roma, 10 Maggio 2019 – La presenza italiana in Venezuela alla fine del XIX secolo e nei primi decenni del XX, se paragonata a quella in altre nazioni, non era delle più cospicue: le statistiche riportano che all’inizio del ‘900 essa raggiungeva appena le tremila persone, Continua a leggere

La seconda epidemia di Ebola più grande del mondo è ancora in corso L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha segnalato 1.290 casi del virus Ebola nella recente epidemia, e ben 833 morti nella provincia del Kivu Nord

di Teresa Terracciano.

Roma, 10 Maggio 2019 – Un’epidemia di Ebola che ha attraversato le province densamente popolate della Repubblica Democratica del Congo nord-orientale ha colpito più di 110 persone durante le scorse settimana, nonostante gli sforzi di squadre mediche specializzate, un vaccino efficace e nuovi trattamenti sono in fase di sperimentazione nella regione. Continua a leggere

La Commissione per la revisione della Carta di New York chiede aiuto ai cittadini La Carta della città è una sorta di Costituzione municipale e probabilmente subirà cambiamenti importanti quest'anno. Ecco perché è importante

da New York, Stanley Ruggiero Tucci

3 Maggio 2019 – La carta di New York City sta subendo la sua revisione più completa e importante in 30 anni e i newyorkesi possono contribuire a modellare questo percorso.

La carta della città è una sorta di Costituzione municipale. Il quadro per il governo della Continua a leggere

Germania, problema pensioni: risolviamolo pagando più tasse Alle prese con il problema economico più comune in Europa, i tedeschi non si sottraggono a un maggiore impegno fiscale

da Berlino, Fritz M. Gerlich.

2 Maggio 2019 – Come un po’ tutta l’Europa, anche la Germania deve fare i conti con un’aspettativa di vita fortemente cresciuta e un tasso di natalità crollato ai minimi storici (fanno eccezione i migranti). Il tasso di natalità è il più basso d’Europa, e questo rende il problema pensioni sempre più pressante, quasi ingestibile. Continua a leggere

In Iran una ragazza rischia l’arresto perché ama la boxe Ha vinto il suo primo incontro ufficiale, disputato in Francia. Ma ha violato il codice islamico e ha paura di rientrare nel suo paese

da Parigi, Sylvie Pasquier

18 Aprile 2019 – Dalla felicità alle lacrime in un attimo. Sadah Khadem, 24 anni, non ha fatto in tempo a gioire per aver vinto, prima donna iraniana della storia, il suo incontro d’esordio nella nobile arte, che ha dovuto fare i conti con il codice di abbigliamento islamico per essere salita sul ring con indosso solo la canottiera e i pantaloncini. Continua a leggere

La storia della cattedrale che rappresenta Parigi e i parigini Negli intenti dei progettisti vi era quello di creare un edificio in stile gotico che fosse unitario e monumentale al tempo stesso

di Danilo Gervaso.

Parigi, 16 Aprile 2019 – “Sono già oggi trascorsi trecentoquarantotto anni sei mesi e diciannove giorni da che i parigini si svegliarono al frastuono di tutte le campane che suonavano a distesa nella tripla cerchia della Cité, dell’Université e dell’intera città”. Continua a leggere

Gli effetti della Brexit sulla salute L’impatto sul Sistema Sanitario Nazionale britannico sarà forte. Per McHale, docente dell’Università di Birmingham, causerà un impoverimento delle figure professionali e un ritardo nell’approvvigionamento di alcuni farmaci

da Londra, Ida Wells.

2 Aprile 2019 – Cominciamo col dire che il Regno Unito ha una percentuale di medici che si sono laureati e specializzati all’estero maggiore di qualsiasi altro paese europeo, fatta eccezione solo per l’Irlanda e la Norvegia, dove pure è consistente la presenza di personale medico e paramedico proveniente da altre nazioni. Continua a leggere

1 2 3 19