La deriva neonazista/1: Benvenuti a Jamel Nel piccolo villaggio, diverse famiglie hanno creato una piccola cooperativa agricola aderendo all’invito di un imprenditore vicino all’NPD. E nella Regione lo slogan è: "Fermate la morte della nostra gente, il paese ha bisogno di bambini tedeschi"

da Berlino, Fritz M. Gerlich.

21 Giugno 2018 – Jamel è un villaggio neo-nazista tedesco. Gli estranei che osano avvicinarsi sono accolti- per così dire – dall’abbaiare incessante di un minaccioso rottweiler, da abitanti che strillano parolacce, uomini muscolosi che avvisano gli estranei di “tornare in Occidente!”. E Jamel, per alcuni, è la punta dell’iceberg. Continua a leggere

Do you speak italian? Il mondo parla inglese? Sorpresa, nel continente africano troviamo scuole e canali tv italiani

di Danilo Gervaso.

Tripoli, 20 Giugno 2018 – Le lingue, in sé, non sono né belle né brutte. Sul piano storico, però, il collegamento fra l’italiano e la bellezza è alla base di un’opinione comune che ricorre da molto tempo fra le persone colte di tutto il mondo. Dal Rinascimento in poi, i grandi scrittori e artisti stranieri hanno qualificato l’italiano con decine di aggettivi di elogio: Continua a leggere

Affitto casa a Berlino, anzi no, una tenda o un bagno Sui siti specializzati tedeschi si trovano le proposte più strane per un "alloggio" nella capitale a prezzi accessibili

da Berlino, Fritz M. Gerlich.

15 Giugno 2018 – Avete trovato un lavoro a Londra? A Parigi? State pensando di trascorrere la seconda parte della vostra vita in un luogo lontano dall’Italia che sia più conveniente e con un clima più caldo? Quello degli italiani in fuga non rappresenta più un fenomeno, ma una realtà ormai consolidata che vede sempre più persone emigrare all’estero. Continua a leggere

Cambiamento epocale per le donne saudite Pronte per l'appuntamento del primo esame di guida della storia le donne dell’Arabia Saudita. La novità (la prima di una serie di riforme) è stata voluta dal principe ereditario Mohammed Bin Salman

di Danilo Gervaso.

Riad, 14 Giugno 2018 – La donna che guarda dalla finestra/ vorrebbe avere delle lunghe braccia/ per prendere il mondo/ il suo Nord e il suo Sud/il suo Est e il suo Ovest… Recita una bella poesia di Maram al Masri, poetessa siriana naturalizzata francese, per descrivere l’innaturale segregazione, Continua a leggere

A Lille una campagna contro le molestie per strada crea polemiche Secondo i sondaggi, Il 99% delle donne francesi è stata molestata per strada almeno una volta nel corso della vita. Ma non piace a tutti l’iniziativa di Twitter...

da Parigi, Sylvie Pasquier.

5 Giugno 2018 – Venerdì scorso, primo giugno, il Consiglio giovanile di Lille – città francese, a poca distanza dal confine con il Belgio – ha pubblicato su Twitter le immagini della sua campagna contro le molestie di strada. Continua a leggere

La strage silenziosa Viaggio allucinante nell’India più povera, dove nascere femmina è una maledizione

di Barbara De Conno.

Nuova Delhi, 1 Giugno 2018 – Circa 239.000 bambine indiane muoiono ogni anno. Questa la conclusione di uno studio pubblicato la scorsa settimana su Lancet Global Health. Cifre agghiaccianti che ci spiegano con il trattamento sessista riservato alle figlie femmine dalle famiglie delle zone più arretrate del Paese, ma anche in Cina o in Afghanistan. Continua a leggere

Da emigrante per amore ad ambasciatrice dell’italianità La storia di Filomena Fasano, psicologa, da vent’anni negli Usa e fondatrice del centro di cultura “Ciao Amici”: «All’inizio è stata dura, ma l’interesse per l’italiano in questo Paese mi conforta»

Da New York, Loredana Speranza.

17 Maggio 2018 – Mentre in Italia il dibattito sull’uso improprio e molto spesso inutile di parole inglesi, è sempre più acceso, negli Stati Uniti vi è una sempre maggiore richiesta dell’apprendimento della lingua italiana. Di questa inversione di tendenza ne abbiamo parlato con Filomena Fasano, Continua a leggere

1 2 3 11