Fiamme sul balcone di uno studio di radiologia E’ accaduto ad Avellino

I Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti in centro città e più precisamente in via Carlo Del Balzo, per un incendio che si è sviluppato sul terrazzo al primo piano di uno studio di radiologia. Le fiamme sono state prontamente spente, utilizzando anche un mezzo tridimensionale, evitando che le stesse si propagassero all’interno della struttura.

Truffa online, denunciate due persone Identificate dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato due uomini di Carife ritenuti responsabili di truffa.

L’indagine prende spunto dalla denuncia sporta da una signora del posto che, in cerca di un buon affare, veniva attratta da un annuncio per la vendita di una stufa a pellet, pubblicato su un sito internet: considerato l’ottimo prezzo, non esitava a contattare l’inserzionista, sia per avere maggiori chiarimenti sul prodotto sia per ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa.

Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia dell’interessata la quale non esitava ad effettuare il pagamento di 250 euro mediante ricarica su carta prepagata.

Ma, ricevuta la somma pattuita, il fittizio venditore si rendeva irreperibile sui contatti forniti, omettendo la consegna della stufa.

Con una serie di accertamenti i Carabinieri sono risaliti all’identità dei presunti responsabili per i quali è scattato il deferimento in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ed attuata in modo capillare sul territorio da parte di tutti i reparti dipendenti, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre degli acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.

In fiamme albergo abbandonato L'intervento dei Vigili del Fuoco

Nel tardo pomeriggio di oggi, le squadre dei Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Grottaminarda e Ariano Irpino, sono intervenuti in contrada Serra ad Ariano, per un incendio che si è sviluppato all’interno di una struttura alberghiera in disuso da parecchi anni. Le fiamme che hanno interessato un materasso e del materiale vario, sono state prontamente spente mettendo in sicurezza la struttura.

Nascondeva armi in camera da letto, arrestato 25enne Dopo un controllo dei Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Atripalda, a termine di attività info-investigativa hanno tratto in arresto un 25enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi clandestine e munizioni.

L’operazione rientra nella più vasta ed articolata azione di contrasto intrapresa su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, al fine di prevenire l’insorgere di fatti criminali.

Nella serata di ieri gli operanti, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino, all’esito di perquisizione dell’abitazione di residenza del predetto, hanno rinvenuto all’interno di un borsone occultato nella sua camera da letto, un fucile calibro 12 con canne e calciolo tagliato (per aumentarne la potenzialità offensiva e renderla più occultabile per il porto) ed una decina di cartucce stesso calibro, una pistola “scacciacani” priva di tappo rosso e completa di munizionamento, nonché due tirapugni, un manganello telescopico ed un coltello.

Gli immediati accertamenti hanno consentito di appurare che il fucile era stato rubato qualche anno fa a Pratola Serra.

Il 25enne è stato quindi dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Al momento dell’operazione erano presenti in casa altri 5 giovani, di cui 3 sorpresi in possesso di ben 49 telefoni cellulari e 10 carte di credito intestate a terzi, di cui non erano in grado di giustificarne il possesso, il tutto sottoposto a sequestro unitamente a pc portatili, chiavette usb e router.

Per i tre (residenti a Torre del Greco e di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, tutti con a carico precedenti di polizia) è scattata la denuncia in stato di libertà alla medesima Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate a stabilire sia la provenienza delle armi e di tutto il materiale sottoposto a sequestro, sia il possibile utilizzo in azioni criminali.

Avvelena e uccide il padre, fermato un 19enne Anche la madre è grave. Indagano i Carabinieri

A Ceretolo di Casalecchio, in provincia di Bologna, è stato fermato un 19enne sospettato di aver avvelenato entrambi i genitori, uccidendo il padre, mentre la madre è stata ricoverata in gravi condizioni.

Il giovane si è costituito. Sono in corso accertamenti per stabilire movente e modalità: è stato trovato un bicchiere in cucina, con una sostanza che sarà analizzata dalla Scientifica dell’Arma.

Furto in un supermercato, denunciata una trentenne E' accaduto a Mercogliano, nell'avellinese

La pattuglia della Stazione di Mercogliano, nell’avellinese, era impegnata in un servizio predisposto principalmente per verificare l’attuazione delle disposizioni emanate dal Governo per il contenimento della diffusione del Coronavirus quando è subito intervenuta presso un noto supermercato del luogo dove era stata segnalata la presenza di una donna che stava rubando costosi liquori e prodotti alimentari.

Sul posto i Carabinieri hanno identificato la presunta responsabile: si tratta di una trentenne della provincia di Napoli, con a carico svariati precedenti di polizia nonché sottoposta all’obbligo di dimora nel comune di residenza, la quale, all’esito di perquisizione, è stata trovata in possesso della merce appena rubata.

Alla luce delle evidenze emerse, per la predetta è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuta responsabile dei reati di “Furto aggravato”, “Violazione degli obblighi inerenti alla misura cautelare dell’obbligo di dimora”.

Attesa l’illiceità della condotta posta in essere e l’ingiustificata presenza in quel Comune, la trentenne è stata altresì proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio e sanzionata per aver violato le prescrizioni di carattere sanitario relative all’emergenza pandemica in atto.

La refurtiva è stata restituita all’avente diritto.

 

Esplosione nella notte, paura ad Aiello del Sabato Le fiamme hanno distrutto un’autovettura

Terrore nella notte ad Aiello del Sabato, comune dell’hinterland avellinese.  Una esplosione ha provocato il panico tra i residenti di un condominio situato a poche centinaia di metri dal centro. Attimi di paura con le lingue di fuoco che hanno distrutto un’auto, parcheggiata nei pressi delle abitazioni, e sviluppato una densa nube di fumo. Immediato l’intervento di Vigili del fuoco e carabinieri. Domate le fiamme è stato effettuato un lungo sopralluogo per ricostruire la dinamica della vicenda. Al momento tutte le ipotesi sono al vaglio.

Tenta il suicidio, salvato dai Carabinieri E' accaduto a Villamaina, in Irpinia

Lascia su un tavolo del Municipio un biglietto con intenzioni suicide e si allontana.

L’ultra 80enne con tutta probabilità sarebbe riuscito nel suo intento senza l’immediato intervento dei Carabinieri, allertati tempestivamente.

È accaduto due giorni fa a Villamaina, in Irpinia.

L’anziano, in preda a un momento di sconforto dovuto allo scoraggiamento per gli acciacchi della vecchiaia, si era già procurato una ferita alla gola quando è stato raggiunto, sanguinante, dai Carabinieri della Stazione di Gesualdo, in un giardinetto poco distante dalla Casa Comunale.

Immediatamente soccorso, è stato trasportato dal 118 all’ospedale “Moscati” di Avellino, fortunatamente non in pericolo di vita. E oggi, dopo le cure del caso, è stato dimesso.

Maresciallo, ho fatto una sciocchezza. Mi scuso con tutti”: queste le sue parole, rivolte al Comandante della Stazione dei Carabinieri, dopo essere uscito dall’ospedale.

Anziana cade in casa, salvata dai Vigili del Fuoco E' accaduto ad Avellino

Durante la mattinata di oggi, i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti in via Fontanatetta alla periferia della città, per un soccorso ad una donna di 66 anni caduta in casa, e positiva al Covid-19. La squadra intervenuta, anche con l’ausilio dell’autoscala, è salita al secondo piano del palazzo, utilizzando tutti i dispositivi di protezione individuale, e ha prestato le prime cure alla malcapitata, affidandola ai sanitari del 118 intervenuti i quali ne hanno disposto il trasporto presso l’ospedale Moscati di Avellino.

1 2 3 40