Enoturismo: la ‘Città europea del vino’ e la lezione dell’acqua La vera sfida di ‘Sannio Falanghina’ passa attraverso gli insegnamenti della storia. La questione "tassa di soggiorno" e il territorio da organizzare. Come elevare la reputazione del brand Sannio?

di Pasquale Carlo.

Benevento, 20 Aprile 2019 – Enoturismo è la parola che riecheggia con forza in provincia di Benevento in questi ultimi mesi, con il dibattito tutto centrato sulle opportunità offerte da ‘Sannio Falanghina’, il riconoscimento che ha fregiato le affermate realtà di produzione vitivinicola di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Torrecuso Continua a leggere

La sabbia del Sahara scioglie la neve sulle Alpi Uno studio dell’Università di Milano-Bicocca: le deposizioni di polveri sahariane sulla catena alpina accelerano la fusione della neve. A rischio la disponibilità idrica in pianura

di Pierluca Mandelli.

Milano, 19 Aprile 2019 – Dalle Alpi al Deserto del Sahara, c’è una distanza di 2.900 chilometri, metro più, metro meno. Eppure, secondo uno studio dei ricercatori del dipartimento di Scienze dell’ambiente e della terra dell’Università di Milano-Bicocca, la neve delle Alpi Europee fonde più velocemente a causa delle polveri del Sahara. Continua a leggere

Un decesso su cinque è associato a una cattiva alimentazione Circa 11 milioni di morti nel mondo a causa di una dieta povera. Alto apporto di sodio o basso apporto di cereali e frutta, tra i principali fattori di rischio alimentare

di Teresa Terracciano.

Roma, 17 Aprile 2019 – Lo studio ha valutato il consumo dei principali alimenti e nutrienti in 195 paesi e ha quantificato l’impatto della cattiva alimentazione sulla morte e sulle malattie (in particolare cancro, malattie cardiovascolari e diabete), tra il 1990 e il 2017. Continua a leggere

Claudio e la sua dinastia tinta di “rosso” Fino a ottobre, al Museo dell’Ara Pacis una mostra dedicata all’imperatore che, in meno di 15 anni, annesse ben cinque nuove provincie all’Impero

di Tiziana Mercurio.

Roma, 17 Aprile 2019 – Dove si sarebbe potuto narrare meglio vita, opere e gesta di uno fra i più discussi imperatori romani, se non al Museo dell’Ara Pacis? Lì, dove l’altare di lungotevere in Augusta racconta della prosperità raggiunta con la Pax Romana, fino ad ottobre 2019, si snoderà il racconto di: “Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le Continua a leggere

Il bello di essere runner Una categoria di sportivi sempre più in crescita tra gli agonisti e soprattutto nella sfera degli amatori. Appassionati alla ricerca di emozioni pure legate alla performance, ben al di là del mero riscontro cronometrico

di Andrea D’Orta.

Roma, 30 Marzo 2019 – Far diventare il “Non ne ho voglia” un “Ne ho bisogno”, svuotare la mente da riflessioni inutili, lasciando fluire quelle virtuose: tutto ciò rientra nell’incantesimo di chi si immerge a trecentosessanta gradi nella corsa. Continua a leggere

Sport di squadra come un antidepressivo per gli adolescenti L’effetto va di pari passo con una modifica della struttura del cervello. Interessante studio della Washington University su ragazzi dai 9 agli 11 anni

Da New York, Stanley Ruggiero Tucci.

27 Marzo 2019 – La depressione degli adulti è stata a lungo associata al restringimento dell’ippocampo, una regione del cervello che svolge un ruolo importante nella memoria e nella risposta allo stress. Di recente, una nuova ricerca della Washington University di St. Louis, pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry: Cognitive Neuroscience and Continua a leggere

Amatrice due anni dopo, tra promesse mancate e speranze di rinascita Viaggio nel cuore del cratere sismico che due anni fa distrusse decine di comuni del centro Italia. Spenti da tempo i riflettori, il borgo antico è fermo al post terremoto. Ma chi lo vive non vuole abbandonare

di Anna Giuffrida.

Amatrice, 28 Febbraio 2019 – Si chiama cratere del sisma. E, percorrendo la strada regionale 260 Picente in direzione di Amatrice, se ne iniziano a riconoscere i segni. A pochi chilometri dalla cittadina reatina divenuta simbolo del terremoto del 24 agosto 2016, da un Continua a leggere

«I miei ritratti per cambiare le periferie di Napoli» Intervista al graffiti-artist Jorit Agoch: «I miei volti sono totem che fanno riflettere e generano emozioni. L’immagine di Pasolini a Scampia? Era molto legato a questa città». E sui colori spunta una scritta su Saviano

di Valentina Grasso.

Napoli, 18 Febbraio 2019 – Jorit Agoch (1990) è un graffiti-artist, autore di numerosi e famosi murales. Ha reso il territorio napoletano una tela sulla quale dipingere, con lo scopo di abbellire non solo i luoghi ma anche le coscienze delle persone. Continua a leggere