Napoli, eletto il primo cittadino immigrato in un ordine professionale Sedu: «La cultura non discrimina, si “contamina” e si rigenera». L'avvocato figlio di immigrati africani è impegnato in prima linea nella tutela dei diritti degli extracomunitari

di Arcangela Saverino.

Napoli, 7 Febbraio 2019 – «Sarà vero dopo Miss Italia aver un Papa nero? No me par vero… un Papa nero che canta ‘le me canson in venessian parche’ el ‘se nero african». Sono i versi di una canzone che più di vent’anni fa ha ottenuto un successo nazionale per il suo messaggio anti-razzista e anti-xenofobo. Continua a leggere

Made in Carcere, un marchio sociale per “ricucire” la vita delle detenute I penitenziari di Lecce e Trani ospitano un laboratorio sartoriale, che non è solo attività di reinserimento per le donne, ma anche un progetto di successo e di riscatto

di Anna Giuffrida.

Lecce, 4 Febbraio 2019 – Uscire dall’invisibilità, ritagliandosi un futuro fuori dal perimetro del carcere. Parte da qui, da un laboratorio divenuto presto una Maison sartoriale all’interno degli istituti penitenziari di Lecce e Trani, la scommessa di dare una seconda opportunità alle donne detenute. Una sfida nata nel 2007 che è diventata subito un marchio, Continua a leggere

Dottor Libro, l’eroe che porta la lettura negli ospedali Il progetto di Claudio Madau, tra i 33 "eroi civili" insigniti da Mattarella, per alleviare la degenza di tanti pazienti. Presto una rassegna letteraria negli ospedali pediatrici

di Arcangela Saverino.

Roma, 30 Gennaio 2019 – Una libreria all’interno degli ospedali San Giovanni e San Camillo di Roma e una rassegna letteraria rivolta a medici e pazienti con l’obiettivo di alleviare la sofferenza dei degenti e rendere il ricovero più umano.  Il progetto “Dottor libro” prende corpo dall’idea di Claudio Madau, 37enne di Oristano trasferitosi nella capitale dove ha Continua a leggere

Di cyberbullismo si può morire La storia di Carolina e del padre Paolo che da 5 anni prova a dare un senso alla scomparsa della figlia

di Arcangela Saverino.

Roma, 16 Gennaio 2019 – «Le parole fanno più male delle botte» è la frase scritta da Carolina nella lettera lasciata nella sua camera prima di aprire la finestra e lanciarsi nel vuoto. Sono le tre di notte del 5 gennaio 2013 e i carabinieri di Novara trovano nel cortile di un palazzo il corpo senza vita di una ragazzina di 14 anni. Continua a leggere

Si chiama «Scorz’», è la casa di cartone che protegge i senzatetto della Galleria Umberto I Il progetto Napoli 2035 ha già donato decine di rifugi impermeabili, composti da materiale ecosostenibile, ai clochard del capoluogo partenopeo. Il gesto di solidarietà nato dall’ingegno di un giovane designer

di Anna Giuffrida.

Napoli, 15 Gennaio 2019 – Proteggersi dal freddo, avendo un rifugio e difendendo la propria privacy in uno spazio che restituisca dignità. E’ anche questo ciò che manca a chi vive in strada, ai senza fissa dimora, soprattutto nelle fredde sere e notti d’inverno. Un’esigenza che ha animato un progetto partenopeo, Napoli 2035, che mette design e materiali di Continua a leggere

Lascia la carriera nella città di Londra per fare il sindaco di Petrosino Ora il paese della Sicilia è fra i Comuni più virtuosi d’Italia. «Ho imparato dagli inglesi la cosa giusta da fare. Ma dai siciliani ho imparato a lottare per realizzarla»

di Arcangela Saverino.

Palermo, 4 Gennaio 2019 – Fare il sindaco in Sicilia è difficile, quasi impossibile, con poteri occulti, per non dire criminali, che quotidianamente tentano di condizionare l’operato di chi amministra un Comune. Solo chi è fortemente convinto dei valori e della civiltà della terra sicula può decidere di lasciare una carriera avviata di manager a Londra e provare a Continua a leggere

Da Salerno alla Scala di Milano, quando il talento paga Storia di Francesco Pittari, il tenore campano che ha debuttato al Massimo milanese con “Attila”. «Un’emozione fortissima, che mi ripaga di tanti sacrifici. Pensavo che ce l’avrei fatta, ma non così in fretta»

di Giorgia Sabatini.

Milano, 26 Dicembre 2018 – Francesco Pittari, tenore salernitano nato e cresciuto al Teatro municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano in Attila diretta da Riccardo Chailly nel ruolo di Uldino, in occasione dell’apertura della stagione 2018-2019, come da tradizione, il giorno di Sant’Ambrogio. Continua a leggere

La sfida alla povertà dei bambini di Catania: entrare in una banda… ma quella dell’orchestra Falcone e Borsellino de “La città invisibile” Alleviare la condizione infantile nell’hinterland del capoluogo è una lotta quotidiana contro la rassegnazione e la presenza della criminalità organizzata. I responsabili della fondazione raccontano come dal 2009 cercano di ridare un futuro ai ragazzi a rischio

di Anna Giuffrida.

Catania, 27 Novembre 2018 – Ragazzini che portano di nascosto il coltello in tasca e bambini che già a otto anni vengono assoldati per fare le sentinelle a 10 euro l’ora. Tra Adrano, in provincia di Catania, e i quartieri catanesi di Librino e San Cristoforo le famiglie convivono con la povertà che troppo spesso alimenta la criminalità organizzata. Continua a leggere

Halima, Svitlana, Agnieszka e le altre: storie di donne immigrate che Napoli ha saputo accogliere La scuola “Bovio-Coletta” promuove il “Progetto mamme” destinato a combattere, in un quartiere difficile, disagio familiare ed emarginazione. La docente: «Napoletane e straniere unite dalla stessa voglia di riscatto»

di Giuseppe Picciano.

Napoli, 13 Novembre 2018 – «Sono tunisina e ho 50 anni. Quando sono arrivata a Napoli 20 anni fa cercavo la libertà, volevo sfuggire mio padre e la sua educazione severa. Ero chiusa in casa e niente più. Arrivata in Italia ho incontrato tanta gente diversa, molto disponibile, ma anche approfittatrice ed ho faticato molto a stare in piedi…». Continua a leggere

Volontario e professionista, ecco l’Avvocato di strada che difende gli invisibili L’omonima associazione, che riunisce legali ed esperti, da quasi vent’anni tutela i diritti dei senzatetto, dei nuovi poveri e degli immigrati. Un modo di avvicinare la legge agli indifesi della società, con il motto: «Non esistono cause perse»

di Anna Giuffrida.

Bologna, 7 Novembre 2018 – Più di 50mila persone senza fissa dimora in Italia. Questo è il dato riportato nell’ultima indagine Istat del 2015. Una comunità in crescita di uomini e donne, italiani e stranieri, resi invisibili da una povertà estrema che li ha privati di tutele e diritti. Una realtà variegata al cui fianco operano migliaia di volontari, mettendo a Continua a leggere

1 2 3 5