I grandi vini al Merano Wine Festival 27esima edizione, dal 9 novembre cinque giornate piene appuntamenti. Koecher, il fondatore: “Nel ’92 siamo stati precursori”

di Aldo Morlando.

Merano, 2 Settembre 2018 – E’ considerato tra gli eventi enogastronomici più importanti d’Europa. A 27 anni (fondato nel 1992 dal suo amministratore Helmuth Koecher), Merano WineFestival, è sicuramente il primo festival del vino che nasce come luogo e occasione di incontro di opinioni dei vini in degustazione. Continua a leggere

Cosa c’entra la torta caprese con Al Capone? La curiosa storia del celebre dolce nato sull'isola delle sirene. Da una distrazione

di Vittoria Maddaloni.

Capri, 19 Agosto 2018 – Si dice che le ricette più riuscite siano nate da errori o dal caso. E’ il caso della torta Caprese, la cui notorietà è pari a quella di altri dolci italiani come il tiramisù, la pastiera e i cannoli. Ricette dettagliate della Caprese potete trovarle sul sito della SBS (Special Broadcasting Service, una delle due radiotelevisioni australiane di Stato), così come sulle pagine web della BBC e così via. Insomma, nel mondo, scrivi torta al cioccolato e leggi “caprese cake”.

La storia

Siamo negli anni ’20 del secolo scorso, in una delle isole più belle del mondo, Capri. Qui, in un laboratorio artigianale un cuoco di nome Carmine di Fiore “creò” involontariamente il golosissimo capolavoro dell’arte dolciaria partenopea oggi famosa in tutto il mondo. La leggenda vuole che il cuoco fosse solo nella sua piccola cucina (qualcuno invece ipotizza l’aiuto della cuoca di cucina di nome Capocchiella) quando ricevette la visita di tre uomini che gli affidarono l’incarico di preparare una torta alle mandorle. Gli uomini erano mafiosi giunti a Capri per comprare una partita di ghette per Al Capone, il celebre gangster di origine angrese che terrorizzò gli States, senza dubbio uno dei criminali più noti della storia degli Stati Uniti. Nato a New York ma originario di Angri, si era guadagnato il soprannome Scarface, a causa di una ferita al volto ricevuta mentre faceva il buttafuori in un locale malfamato.

Di certo la fama era giunta anche al povero cuoco che, alle prese con un ordine così importante e delicato dovette impensierirsi non poco tanto che, forse per la paura di sbagliare, forse per distrazione, forse per la fretta di finire, commise un errore che rischiò di mettere in pericolo la sua reputazione da rinomato chef: dimenticò di aggiungere la dose di farina necessaria per completare l’impasto della torta. La infornò, e a fine cottura, con grande stupore, la torta risultò una vera e propria prelibatezza: morbida al centro e croccante fuori. I tre americani furono molto soddisfatti, addirittura da chiedere la ricetta.

Il cuoco continuò poi a preparare la torta anche in seguito e il fatale errore gli diede un successo crescente.

Diffusa anche in Costiera Amalfitana e nella Penisola Sorrentina, la torta al cioccolato per eccellenza è realizzata con farina di mandorle, uova, cioccolato fondente e poco più; un insieme riuscito di prodotti genuini e di facile reperibilità che si uniscono per una preparazione che coniuga perfettamente i gusti del cioccolato fondente e delle mandorle, croccante fuori e umida al centro.

E’ un dolce della tradizione facile da preparare che conquista tutti con la sua golosa semplicità, delicato ma intenso, forse il dolce al cioccolato più amato in Italia, che trova la maggior parte dei fans entusiasti proprio nella sua regione di origine, la Campania. La particolarità della sua ricetta è, come anticipato, quella di non usare né farina, né lievito.

Le ricette

Della torta caprese esistono diverse varianti, come la caprese bianca, una ricetta che mantiene alcuni ingredienti della ricetta originale come le mandorle, le uova e il burro, ma sostituisce il cioccolato fondente con quello bianco. In questo caso, al momento di fondere il burro si aggiunge anche il succo di un limone, il cui sapore è contrastato dal cioccolato bianco. Volendo si può aggiungere all’impasto anche un bicchierino di limoncello.

Non avete la ricetta? Eccone due, prese da siti specializzati di cucina, sperimentate con successo:

Torta caprese classica –  https://www.ricettedellanonna.net/torta-caprese/

Variante al limone – https://blog.giallozafferano.it/graziaincucina/2013/10/12/torta-capresevariante-cioccolato-bianco-limone/

neifatti.it ©

Buono e Vegan: e’ davvero un binomio impossibile? Proviamo ad accettare un invito a cena da un vegetariano o vegano e vediamo se riesce a stupirci

di Giulio Caccini.

Roma, 27 Luglio 2018 – Con l’arrivo dell’estate arriva spesso la tragica constatazione che quest’inverno abbiamo preso qualche chilo di troppo. Ma la bella stagione favorisce le buone abitudini e tornare in forma non è così difficile, e magari può essere un’occasione per provare ad eliminare dalla nostra tavola alimenti, Continua a leggere

Pillole di storia della bevanda più amata nel mondo: il tè Il lungo passato dell’infuso che vede tramandate le sue origini attraverso i miti cinesi e indiani

di Teresa Terracciano.

Roma, 3 Luglio 2018 – Secondo la leggenda cinese, nel trattato di fitoterapia Shennong Bencao Jing, testo sulle piante medicinali, l’uso del tè come bevanda sarebbe apparso nell’anno 2737 a.C., quando le foglie sarebbero state staccate da un albero per cadere nell’acqua calda che l’imperatore Shennong aveva bollito in un barattolo per placare la sua sete. Continua a leggere

Chef e catering a domicilio, in Italia dilaga la moda SI occupa di tutto, dalla spesa alla mise en place. Per stupire gli ospiti ma anche per una cena "stellata" senza uscire di casa

di Aldo Morlando.

Roma, 29 Giugno 2018 – Le consegne a domicilio esistono praticamente da sempre, ma per chi vuole essere sempre à la page esiste da qualche anno una possibilità in più per far colpo su parenti o, più probabilmente, amici e colleghi di lavoro: parliamo della diffusione del catering a domicilio, realizzato anche da chef professionisti che si mettono all’opera nella cucina di casa. Continua a leggere

Quanto ci piace il Luxury Food Siete fedeli al motto del carpe diem e non volete rinunciare ai piaceri della vita? Il cibo più lussuoso del mondo vi aspetta, perché il gusto non ha prezzo

di Aldo Morlando.

Roma, 21 Maggio 2018 – Pagati a peso d’oro e venduti come vere e proprie opere d’arte. Non sono quadri o gioielli, ma cibo, quello extra luxury, s’intende.

Il primo tra tutti è di sicuro il Tartufo bianco di Alba, pregiato e amato, citato nelle ricette più lussuose del mondo, Continua a leggere

Elogio del pomodoro “sammarzano” La storia millenaria di uno dei principali ingredienti della cucina italiana. Da San Marzano sul Sarno il frutto rosso che ispira la ricetta dei “vermicelli ‘o ddoje”

di Monica Longo.

Napoli, 13 Maggio 2018 – La cucina napoletana è stata paragonata anni addietro da alcuni buongustai una cucina “a luce rossa” per la presenza sulla nostra tavola di quel prodotto meraviglioso della natura fatto a forma di lampadina noto a tutti come il “pomodoro sammarzano”. Continua a leggere

I vermicelli al pesce “fujuto” raccontano un passato di sapori semplici Una ricetta basata su un'illusione: quella del pesce. Assente tra gli ingredienti perché fuggito via

di Monica Longo.

Roma, 7 Aprile 2018 – La ricetta di questo piatto che vado a presentare porta molti di noi indietro nel tempo facendoci rivivere emozioni antiche. Un tuffo nel passato ai tempi in cui le nostre mamme e le nostre nonne ci preparavano tanti bei pranzetti ricchi di sapori e bei profumi. Continua a leggere

Sua maestà la Pastiera E' tra i dolci più conosciuti e amati e non può mancare tra le preparazioni di Pasqua. Ne parla già Basile nel 1636 anche se viene collegata addirittura al mito di Partenope. Si narra che una fetta del sapiente impasto di crema e grano riuscì a far sorridere la seriosa Maria Teresa d’Asburgo

di Vittoria Maddaloni.

Napoli, 29 Marzo 2018 – Come abbiamo scritto per i dolci natalizi, anche quelli pasquali si trovano ormai tutto l’anno in bella mostra nelle vetrine delle pasticcerie e si preparano volentieri a casa. Continua a leggere

1 2 3