Leggiamo: “L’educazione sentimentale” “Credo che sara' un’opera mediocre” scriveva Flaubert mentre molti considerano questo romanzo il suo capolavoro. Woody Allen lo inserisce tra le cose per le quali valga la pena vivere

di Caterina Slovak.

Roma, 11 Agosto 2018 – Un giorno del 1840, Frédéric Moreau, uno studente liceale di 18 anni, incontra, sul battello che lo riporta a casa, la signora Arnoux. Scambia con lei alcune parole ed uno sguardo: è il colpo di fulmine. Questo momento lo segnerà per sempre. Continua a leggere

Pomodori verdi fritti: meglio il libro o il film? La scrittrice fa vivere attraverso le pagine del romanzo l’atmosfera e i dialoghi in un bar vicino a una ferrovia nel Sud degli Stati Uniti negli anni ’30. La versione cinematografica è del 1991

di Rosa Aghilar.

Roma, 7 Luglio 2018 – Ogni qualvolta da un libro è tratto un film si apre tra i lettori il dibattito sulle mancanze della versione cinematografica rispetto all’originale. I più tenaci poi non possono evitare di addentrarsi nella lettura riuscendo a finire il libro prima di andare al cinema. Ciò nonostante ho imparato a mie spese che non sempre è un reato vedere il film Continua a leggere

Un libro per le vacanze: L’Isola sotto il mare Isabel Allende racconta il viaggio nella vita compiuto dalla piccola Zarité, schiava nera capace di cambiare il suo destino

di Rosa Aghilar.

Roma, 23 Giugno 2018 – Per alcuni le vacanze sono già arrivate, per altri è iniziato il conto alla rovescia.

Che siate in spiaggia o restiate a casa, molti sono i lettori in attesa del prezioso tempo libero, vogliosi di iniziare un’avventura letteraria nuova che pagina dopo pagina sorprenda e conquisti. Continua a leggere

Gossip dell’antica Roma: Le Vite dei Cesari Per i romani (che creavano i “versi fescennini”) le donne etrusche erano "facili". Dagli incesti di Caligola alle gare di piacere di Messalina, vi proponiamo un classico latino in un aspetto inusuale, da leggere sotto l'ombrellone

di Caterina Slovak.

Roma, 22 Giugno 2018 – La curiosità smuove i palazzi e il pettegolezzo rilassa, mette di buon umore, aiuta a fare amicizia e, secondo recenti studi di psicologi americani, aumenta pure l’autostima. Per questo forse segreti, amanti, intrighi politici, omicidi tramite le riviste di gossip e i loro corrispondenti televisivi e nel Web continuano ad avere successo. Continua a leggere

Leggiamo ‘Il bambino senza tempo’ di Michele Iacono Una riflessione sullo spazio ontologico e sul rapporto dell’uomo con Dio in un libro che tiene con il fiato sospeso fino all'ultima pagina

di Arcangela Saverino.

Palermo, 17 Giugno 2018 – Nel film “32 dicembre” Luciano De Crescenzo spiega che il Tempo, senza emozioni, è solo un orologio: «Il tempo è un’emozione, ed è una grandezza bidimensionale, nel senso che lo puoi vivere in due dimensioni diverse: in lunghezza e in larghezza. Se lo vivete in lunghezza, in modo monotono, sempre uguale, dopo sessant’anni, voi avete sessant’anni. Se invece lo vivi in larghezza, con alti e bassi, innamorandoti, magari facendo pure qualche sciocchezza, allora dopo sessant’anni avrai solo trent’anni. Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla». Continua a leggere

La storia di Stella ed Edgar tra passione, illusioni e lucida pazzia Ambientato nell’Inghilterra di fine Anni ’50, “Follia” è il racconto della relazione tra uno scultore irrequieto, recluso in un manicomio criminale per un efferato uxoricidio, e una donna affascinate ma insoddisfatta

di Rosa Aghilar.

Roma, 9 Giugno 2018 –  Sembrerà strano, ma paradossalmente chi ama i libri difficilmente ne ha in dono e per me regalarne è come ricevere un pezzetto di mondo. Il libro di cui parlerò mi è stato dato da un’amica carissima e donna dall’ammirevole forza. Continua a leggere

Il gallo di Renato Caccioppoli Nel racconto di Jean-Noël Schifano la vita e gli aneddoti di una figura leggendaria della matematica

di Caterina Slovak.

Roma, 25 Maggio 2018 – L’ultima rievocazione di Renato Caccioppoli si deve a Mario Martone che, nel suo film Morte di un matematico napoletano (1992), splendidamente interpretato da Carlo Cecchi, ha ripercorso l’ultima settimana prima del suicidio nel 1959 del brillante professore di matematica presso l’Università di Napoli, nipote del rivoluzionario anarchico russo Mikhail Bakunin e pianista di talento. Continua a leggere

1 2 3 7