‘Confessiones’ di Sant’Agostino: storia antica di un’anima moderna Proviamo a sfatare un pregiudizio e cioè che i libri dell’eminente Padre della Chiesa siano una lettura riservata a uomini di fede, un esercizio spirituale per suore o seminaristi, inadatto a giovani moderni

di Maria Del Giudice.

Roma, 16 Febbraio 2018 – Protagonista di una vicenda esistenziale che approda alla fede dopo l’esperienza di una vita passionale e peccaminosa, caratterizzata dalla ricerca del piacere e del successo, Agostino è il solo dei Padri della Chiesa che sia riuscito a superare i limiti della sua biografia e della sua epoca Continua a leggere

Razzismo, fanatismo e “razza bianca”: perché oggi è necessario rileggere la lezione di Voltaire Il trattato del grande filosofo rappresenta il primo strumento di lotta contro i soprusi: «L’animo umano deve lasciare spazio solo ai sentimenti di tolleranza perché quest’ultima non ha mai provocato guerre civili»

di Arcangela Saverino.

Roma, 17 Gennaio 2018 – Il XXI secolo ci vede impegnati in un processo di integrazione con le culture diverse dalla nostra a cui appartengono gli uomini provenienti da altri Paesi che oggi abitano e popolano le nostre città. A tale fine, è necessario abbandonare i pregiudizi, Continua a leggere

… Subeto che l’aucielle gridaro: viva lo sole! Le strane favole in antico dialetto napoletano raccontate da G.B. Basile

di Caterina Slovak.

Roma, 10 Gennaio 2018 – “C’era una volta una donna gravida di nome Pascadozia, che, un giorno, affacciandosi ad una finestra, notò uno splendido giardino colmo di prezzemolo di proprietà di un’orca…Passarono i mesi e la donna mise al mondo una bambina straordinariamente bella con un insolito ciuffo di prezzemolo sul petto. Fu chiamata per questo Petrosinella…”. Continua a leggere

La felicita’ puo’ trovarsi in un libro? Anche in un romanzo, come quello di Caroline Vermalle, possiamo trovare spunti per affrontare al meglio il nuovo anno. Il primo: dedichiamoci a un sogno che ci faccia stare bene

di Caterina Slovak.

Roma, 30 Dicembre 2017 – Siamo ancora in giornate di “obbligata felicità”, questa volta preparando l’arrivo del nuovo anno. Tempo di bilanci, di conti con aspetti irrisolti delle proprie relazioni interpersonali, con situazioni conflittuali celate e mai affrontate, dove non tutti riescono a calibrare i propri bisogni con le pressioni sociali e a entrare in sintonia con il clima imposto, non tutti riescono a essere felici, né più buoni. Continua a leggere

1 2 3 5