Il Giappone sta considerando di scaricare acqua radioattiva nell’Oceano Pacifico Si tratta del liquido utilizzato per raffreddare i reattori della centrale nucleare di Fukushima dopo l’incidente di 8 anni fa. Tra le soluzioni alternative: iniezioni geologiche e l'evaporazione

di Danilo Gervaso.

Tokyo, 24 Settembre 2019 – Otto anni fa la centrale nucleare di Fukushima Tokyo Electric Power Company (TEPCO) ha subito una tripla fusione innescata dallo tsunami nel 2011. Oggi lo spazio per immagazzinare 1 milione di tonnellate di acqua radioattiva utilizzata per Continua a leggere