«La mia rivoluzione è la musica» Aeham Ahmad, il 26enne palestinese conosciuto come il pianista delle macerie, racconta al mondo il dramma della SIria attraverso la sua musica

di Arcangela Saverino.

Roma, 15 Aprile 2019 – Le immagini non raccontano mai l’inizio e la fine delle storie: i fotogrammi catturano un singolo istante, lo rendono immortale ed eterno, ma nascondono il prima e il dopo. E’ ciò che è accaduto alla foto che ritrae un giovane seduto al pianoforte con un maglietta verde mentre canta in mezzo alle macerie, un’immagine che nel 2014 ha fatto Continua a leggere