La lotta quotidiana dell’infaticabile Maria: «Lo devo alla mia Barbara perché le sia garantita un’esistenza dignitosa» La donna, ottantenne, tutti i giorni raggiunge l’istituto di riabilitazione dov'è ricoverata la figlia, affetta da sempre da disabilità grave: «Troppi tagli alla sanità, chiuderanno il centro nell’indifferenza generale»

di Arcangela Saverino.

Roma, 1 Ottobre 2018 – Sul profilo di Maria Cidoni compare la foto di Papa Bergoglio che accarezza il viso di una donna su una sedia a rotelle, mentre lei, in piedi, sfiora con la mano la guancia del pontefice. La donna affetta da una disabilità grave dalla nascita, a causa di un parto andato male (danni all’emisfero sinistro determinati dall’utilizzo del forcipe), Continua a leggere