Astrazeneca, Aifa: “Non ci sono controindicazioni” "Le somministrazioni possono ripartire"

Dopo l’Ema anche l’Aifa ha dato il via libera al vaccino Astrazeneca. “Il comitato di Aifa – ha dichiarato il direttore generale Nicola Marini – ha ratificato e l’Agenzia ha poco fa revocato il divieto d’uso per il vaccino di AstraZeneca. I benefici del vaccino AstraZeneca superano di gran lunga i rischi, e che il vaccino è sicuro ed efficace per ogni fascia di età. Non è associato a un aumento di rischio tromboembolico né ci sono problemi relativi ad alcuni lotti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, durante la conferenza stampa, anche Gianni Rezza, direttore del Ministero della Salute:  “Di fronte a un rischio molto raro di eventi avversi, abbiamo un’epidemia che circola in modo rapido, con 250 casi ogni 100mila abitanti circa. Sarebbe stato controproducente mantenere la sospensione della campagna vaccinale”.

Vaccino Johnson&Johnson, via libera dell’Aifa E' il quarto approvato in Italia

Via libera, ieri, dell’Agenzia italiana del farmaco, al vaccino anti-Covid di Johnson & Johnson per l’autorizzazione all’immissione in commercio e all’utilizzo nell’ambito del Servizio sanitario nazionale.

E’ il quarto vaccino anti-Covid autorizzato in Italia dopo quelli di Pfizer-BionTech, Moderna e AstraZeneca.

Aifa: “Vaccino Astrazeneca anche per gli over 55 senza fattori di rischio” La precisazione della Commissione tecnica-scientifica

“In attesa di acquisire ulteriori dati, anche dagli studi attualmente in corso, al momento per il vaccino AstraZeneca si suggerisce un utilizzo preferenziale nelle popolazioni per le quali sono disponibili evidenze maggiormente solide, e cioè soggetti giovani tra i 18 e 55 anni. Si ribadisce tuttavia che, sulla base dei risultati di immunogenicità e dei dati di sicurezza, il rapporto beneficio/rischio di tale vaccino risulta favorevole anche nei soggetti più anziani senza fattori di rischio”. Così in una nota la commissione tecnica-scientifca dell’Aifa.