Allan: “Napoli è una città speciale” “I miei figli parlano e sognano in napoletano”

Ormai è ufficiale, Allan è un giocatore dell’Everton. Il centrocampista ha voluto ringraziare su Instagram Napoli e i tifosi: “Napoli è una città speciale. Per me e per la mia famiglia sono stati cinque anni fantastici: i miei figli parlano, pensano e sognano in napoletano. Sono grato, perciò, al presidente De Laurentiis che mi ha dato la possibilità di indossare una maglia gloriosa. In questo club sono cresciuto come professionista e come uomo e ho potuto lavorare con allenatori e professionisti a cui dovrò essere sempre riconoscente. Sono stato fortunato a trovare sul mio cammino dei compagni di squadra che sono stato dei fratelli. L’ultima stagione è stata difficile. Ma la vittoria della Coppa Italia è stato il migliore dei modi, il più giusto, per chiudere una storia di cui mi sono sentito protagonista. Un grazie speciale ai tifosi: è stato un privilegio e un orgoglio essere, in questi anni, il loro mastino napoletano. A loro, il mio abbraccio più grande”.

Allan saluta Napoli e i tifosi: “Grazie di tutto” Il brasiliano va via dopo 5 anni e vola in Premier League

di Valerio Chiusano

Ebbene si, Allan saluta Napoli e vola alla corte di Ancelotti all’Everton. Il centrocampista brasiliano, attraverso un video che sta rimbalzando sui social, saluta i tifosi dicendo:“solo grazie di tutto”.

Allan, cinque anni di emozioni a Napoli

Il granitico interditore azzurro lascia Napoli dopo 5 anni ad altissimi livelli. Le presenze nel club partenopeo ammontano a 209, arricchite da 9 gol e  una Coppa Italia vinta quest’anno in finale con la Juventus. Il brasiliano, in rotta con la società, è stato tra i principali fautori dell’ammutinamento della scorso novembre, quando insieme ai suoi compagni si rifiutò di andare in ritiro.

Allan si trasferirà all’Everton, in Premier League, per un cifra pari a 30 milioni di euro.

Adl: “Allan andrà all’Everton” “Milik? Stiamo lavorando”