Uranio impoverito, la strage dimenticata dei militari italiani Il calvario di Lorenzo Motta per il riconoscimento della malattia. Nonostante il linfoma di Hodgkin, gli rispondono: «La sua patologia non è dipendente da cause di servizio»

di Arcangela Saverino.

Palermo, 20 Giugno 2018 – Ciò che è accaduto nelle missioni militari più recenti che hanno impegnato i militari italiani, dai Balcani al Golfo, si è trasformato in uno degli scenari più luttuosi nella storia delle forze armate di guerra: da vent’anni i reduci da tali missioni si ammalano per le conseguenze dell’uso di di armi contenenti uranio impoverito, Continua a leggere