La natura madre e matrigna, promette gioie ma poi impone sacrifici Tutto viene spinto dal ciclo vitale che da sempre ripete se stesso per assicurare la riproduzione del genere umano. L’amore è un grande equivoco, dunque?

di Giosuè Battaglia.

Roma, 8 Maggio 2018 – Da sempre si è data la colpa alla natura, rea di disegnare i destini dell’uomo e questa teoria è stata sostenuta da vari filosofi, scrittori e non solo. Al riguardo si ricordi il pensiero “Volontà di vivere” di Schopenauer, che nel trattare l’argomento della sessualità, attribuiva l’innamoramento e tutta la fase successiva del sesso, ad una forza della natura per assicurare la specie umana. Continua a leggere