Italia tutta in zona gialla tranne la Valle d’Aosta

A partire da lunedì l’Italia sarà tutta in zona gialla. fatta eccezione per la sola Valle d’Aosta che resterà ancora in arancione.

Intanto sempre lunedì si riunirà la Cabina di regia convocata dal premier Mario Draghi. Tra gli argomenti da discutere anche il coprifuoco, ormai al centro del dibattito da diverse settimane.

Da oggi quasi tutta l’Italia è in zona gialla

Da oggi quasi tutta l’Italia è in giallo, oltre 50 milioni di cittadini con restrizioni minori. Diciassette regioni sono nella fascia a basso rischio, altre tre: Val d’Aosta, Sicilia e Sardegna, sono in zona arancione.

I numeri sono incoraggianti, casi in discesa, ridotti di un quinto in una settimana, i ricoveri sono al livello di ottobre e le vittime in forte diminuzione.

Covid, Rt nazionale a 0,85: è in aumento

L’Rt nazionale rispetto alla scorsa settimana (0,81), è cresciuto leggermente arrivando a 0,85.

L’incidenza, invece, continua a scendere: il valore è a 146 rispetto al 152 della settimana scorsa.

Per quel che riguarda le regioni, la Valle D’Aosta dovrebbe andare in zona rossa mentre, la Campania, in area arancione.

Napoli, lunedì riapre il Bosco di Capodimonte

Campania in zona arancione e quindi da lunedì riaprirà ance il Real Bosco di Capodimonte. Lo ha annunciato la direzione del parco e del Museo.

Il bosco sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 7:00 alle 19:30.

Covid, oggi la Cabina di Regia

Si riunirà oggi la Cabina di Regia dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute. Come ogni settimana sarà analizzata la curva dei contagi e saranno decisi i nuovi colori delle regioni.

Molte hanno numeri da zona gialla che, però, fino a fine mese è stata congelata. La Campania dopo sei settimane dovrebbe tornare in arancione. Tre le Regioni che, probabilmente, resteranno in area rossa.

Covid, sei regioni in zona arancione

Sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, sono sei le regioni che passano in zona arancione: Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Toscana.

Il percorso inverso lo fa, e quindi va in area rossa, la Sardegna che raggiunge Campania, Puglia e Val d’Aosta.

Da domani torneranno in zona arancione provincia di Trento, Marche e Veneto

Da domani la provincia autonoma di Trento, Marche e Veneto torneranno in zona arancione raggiungendo Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria e Provincia autonoma di Bolzano.

In zona rossa, almeno per un’altra settimana, resteranno Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Valle d’Aosta.

Covid, domani la Cabina di Regia

Domani la Cabina di Regia analizzerà i dati sull’andamento dei contagi in Italia. C’è grande attesa anche se non dovrebbero esserci grandi novità per quel che riguarda i colori delle Regioni. Nell’ultima settimana si è registrato un lieve calo dei contagi, ma l’unica regione che dal rosso dovrebbe passare all’arancione già dopo Pasqua è la Campania.

Altre otto, invece, dovrebbero restare in zona rossa per almeno altri quindici giorni.

Da lunedì Sardegna e Molise in zona arancione

Da lunedì Sardegna (che è bianca) e Molise (che è rossa) passeranno in zona arancione. L’ordinanza sarà firmata in serata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Prorogata, invece, la zona rossa per la Campania.

Variazioni e conferme decise sulla base dei dati e delle indicazioni delle cabina di regia.

1 2 3