Il nuovo arcivescovo di Napoli: “Verrò tra voi come fratello tra i fratelli” Monsignor Battaglia: "La mancanza di lavoro la vera piaga di questa società"

Ora è ufficiale. Don Domenico Battaglia è il nuovo arcivescovo di Napoli. A darne comunicazione nel palazzo di Donnaregina, direttamente il cardinale Crescenzio Sepe. “Noi accogliamo con tanta gioia la decisione del Papa anche perché monsignore Battaglia è uno dei nostri, è parte della conferenza episcopale da quattro anni”. Il saluto del nuovo arcivescovo è affidato ad una lettera: “Verrò tra voi come fratello tra i fratelli, accogliendo con gioia la doverosità del mio servizio a voi, porzione del popolo di Dio conosciuta in tutto il mondo, Napoli, incrocio di bellezza e di ricchezze umane all’ombra del Vesuvio. Con la sua complessità ed i suoi evidenti problemi, alcuni antichi e altri nuovi, rappresenta il verso tesoro del nostro Sud, con i suoi limiti e le sue possibilità. La capacità di resistere, reggendo per così dire anche al crollo di molte speranze, che trovo simile a quella della mia gente di Calabria, è la vostra e la nostra risorsa più grande. Accanto al desiderio di questa umanità che vuole rialzarsi, ci sono tanti che sperano e lottano ogni giorno per la giustizia, l’onestà, l’uguaglianza e la preferenza verso i più deboli ma anche per la mancanza del lavoro che rimane la vera piaga di questa nostra società. Con questa speranza, con questa forza, desidero venire tra voi e condividere la vita e il cammino della nostra fonte battesimale”.