Leggiamo: La bastarda di Istanbul Temi sociali come l’aborto e l’emancipazione femminile si intrecciano con la tragedia del popolo armeno nel romanzo di Elif Şafak, considerata da molti la migliore scrittrice turca dell'ultimo decennio

di Rosa Aghilar.

Roma, 15 Settembre 2018 – Zeliha è una ragazza di diciannove anni che in minigonna, tacchi a spillo e camicetta attillata “per sottolineare il seno abbondante”, non curante del temporale estivo attraversa Istanbul per andare ad abortire. Non senza aver fatto prima una sosta al Gran Bazar, dove acquista un servizio da tè. Continua a leggere